30 maggio 2008


Guerre e rumori di guerre...”. Anche se fino al 1914 il mondo non è mai stato completamente privo di guerre, fino a quel punto esse non erano mai state universali. Ma con la prima guerra mondiale del 1914-1918, come pure con la seconda guerra mondiale del 1939-1945, tutto il mondo rimase coinvolto nel conflitto. Durante quest’ultima, furono arruolate complessivamente 93 milioni di persone. Al ventunesimo congresso della Croce Rossa Internazionale, nel 1969, fu reso noto che, dall’inizio del ventesimo secolo, oltre 130 guerre erano state combattute nei cinque continenti, più di 90 milioni di persone erano rimaste uccise in guerra e oltre tremila miliardi di dollari erano stati spesi in armamenti. 
 
I governi spendono oggi centinaia di miliardi di dollari ogni anno in preparativi bellici. Il budget per la “difesa” degli Stati Uniti nel 1986 era di circa 300 miliardi di dollari, ossia 1.300 dollari per ogni individuo di quel paese. Per quanto riguarda poi le armi nucleari, le bombe infernali di questi ultimi giorni, è stato affermato che siamo la prima generazione ad aver la capacità di distruggere il pianeta! Ci sono armi nucleari in esistenza equivalenti a 1,3 milioni di esplosioni come quella di Hiroshima! Un solo sommergibile nucleare contiene più forza esplosiva di tutte le bombe e le munizioni fatte esplodere durante la seconda guerra mondiale! 


Carestie...”. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) ha calcolato che circa un terzo della popolazione mondiale oggi è ben nutrito, mentre un terzo è malnutrito e l’altro terzo sta morendo di fame! Oltre quattro milioni di persone all’anno muoiono di fame, il che equivale a trenta persone al minuto, e il settanta percento di tutti i bambini sotto i sei anni sono malnutriti. Malgrado i record di produzione che l’agricoltura e l’industria alimentare stanno raggiungendo, l’Organizzazione delle Nazione Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) ha dichiarato che circa 500 milioni di persone oggi sono sull’orlo di morir di fame, una cifra che comprende il 60% di tutti i popoli Africani. In Africa, oltre 12.000 chilometri quadri di territorio diventano desertici ogni anno per i gravi danni apportati al patrimonio forestale e per mancanza di fertilizzanti.

E pestilenze...”. Gesù predisse che ce ne sarebbero state moltissime. Secondo l’Associazione Americana per lo Sviluppo della Scienza, il 35% dei prodotti agricoli alimentari di tutto il mondo viene distrutto da insetti prima del raccolto, mentre un altro 10% viene distrutto da parassiti durante l’immagazzinamento. Secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, ci sono al mondo 364 tipi di insetti che hanno sviluppato una resistenza ai pesticidi.

Terremoti in vari luoghi...”. Secondo il “World Almanac”, ci sono stati solo sei terremoti di forza rilevante nel periodo di quasi cento anni che andò dal 1800 al 1896, ma per ogni decennio dal 1897 al 1947 se ne sono riscontrati due o tre, nella decennio dal 1947 al 1956 se ne sono verificati sette e dal 1957 al 1966 diciassette, finchè dal 1975 al 1986 sono stati registrati più di cinquanta terremoti di una certa entità. Nell’ultima metà degli anni ’70 ci sono state più vittime di terremoti che in tutti i 75 anni precedenti. Infatti, sui 49 terremoti più grandi della storia, 25 si sono verificati tra il 1960 e il 1980, in due sole decadi! Un’indagine geologica svolta di recente negli Stati Uniti ha constatato che nel 1990 si sono riscontrati in tutto il mondo sessanta terremoti “significativi”, superando di cinque l’anno precedente. La media per gli anni ’80 è stata di cinquantaquattro terremoti all’anno. I sessanta terremoti del 1990 hanno provocato la morte di 52.000 persone, la cifra più alta dal 1976. Per “significativi”, quest’indagine ha inteso terremoti di un valore pari o maggiore a 6,5 sulla scala Richter.

Continuando la descrizione che Gesù ci diede di questi ultimi giorni: “E questo Vangelo verrà predicato in tutto il mondo come testimonianza per tutte le nazioni e allora verrà la fine!” (Matteo 24,14). In risposta alla domanda dei discepoli circa il “segno della sua venuta e della fine del mondo”, Gesù disse che gli altri segni citati prima sarebbero stati solo “il principio di dolori”, la fine non sarebbe ancora arrivata. In questo passo, invece, disse che quando il Vangelo verrà predicato in tutto il mondo, allora verrà la fine!

 
Nel corso dei secoli non c’è mai stata un’epoca in cui ogni nazione abbia sentito il Vangelo come oggi, non solo tramite l’opera personale dei missionari, ma anche grazie ai moderni mezzi di informazione come la radio, la televisione e la stampa! Ogni nazione sulla faccia della terra oggi ha sentito il Vangelo, una prova sicura che stiamo proprio vivendo nel tempo della fine!

I moderni mezzi di comunicazione e di trasporto che hanno permesso l’adempimento di questa profezia ci ricordano un’altra predizione riguardante le condizioni degli ultimi giorni, data dal profeta Daniele nel 534 a.C.: “Al tempo della fine, molti correranno da una parte all’altra, e la conoscenza aumenterà” (Daniele 12,4).

Molti correranno da una parte all’altra...” I mezzi di trasporto che non erano cambiati per migliaia di anni, ebbero una grande trasformazione solo poco più di cent’anni fa! Fino ad allora, l’uomo viaggiò sempre come Adamo ed Eva, a piedi o a dorso di animali, o in un veicolo trainato da un animale. Pochissimi percorrevano grandi distanze! In poco più di cent’anni, invece, il genere umano ha progredito fino ad essere in grado non solo di viaggiare a velocità incredibili, ma di volare e perfino di raggiungere la luna! “Molti correranno da una parte all’altra!”

Oggi le persone viaggiano come mai prima. Il turismo internazionale è diventato una vera e propria industria. Più di duecento milioni di persone viaggiano ogni anno al di fuori del proprio paese! Solo negli Stati Uniti, nel 1979 oltre trecento milioni di passeggeri erano stati trasportati da linee aeree interne, percorrendo complessivamente quasi seicento miliardi di chilometri!

Se ci rendiamo conto che oggi sono ancora in vita delle persone che si ricordano i giorni in cui i comuni mezzi di trasporto erano il cavallo o le carrozze, capiremo che sorprendente adempimento abbia avuto questa predizione sul tempo della fine! Le automobili oggi possono superare i 400 Km/h, gli aeroplani superano i 3.000 km/h, e le navi spaziali i 36.000! Un jet può volare intorno al mondo in 24 ore, una navicella spaziale in 80 minuti e un messaggio radio può raggiungere le estremità della terra in meno di un secondo!

Duemilaseicento anni fa un altro profeta predisse le nostre moderne autostrade e le automobili che sfrecciano su di esse, dicendo: “I carri si slanceranno furiosamente per le strade e per le piazze, avranno l’aspetto di fiaccole, guizzeranno come folgori” (Naum 2,4,5). Immaginate quel profeta antico di fronte ad una visione di autostrade futuristiche, quelle che abbiamo oggigiorno, con centinaia di automobili che vi sfrecciano sopra a fari accesi (“fiaccole”), di notte! Come avrebbe potuto descriverla? Non aveva mai visto nè immaginato niente di simile! Sembravano folgori ai suoi occhi; e certamente “si slanciano furiosamente per le strade”! Migliaia di persone ogni anno perdono la vita sfrecciando in questo modo! 

 
E la conoscenza aumenterà...” sono state fatte più scoperte scientifiche nell’ultimo secolo di quante ne siano mai state fatte in tutti i precedenti seimila anni. Durante quest’ultimo secolo del tempo della fine la conoscenza è aumentata quasi al di là di ogni immaginazione, al punto che oggi i macchinari sono diventati così complessi che perfino gli scienziati e i tecnici che hanno ricevuto una preparazione specifica possono a mala pena comprenderli!

I computer oggi stanno addirittura prendendo il posto del cervello umano e quello che possono realizzare nel campo del calcolo, della memoria, dell’elaborazione dei dati e perfino del ragionamento logico, sorpassa già di gran lunga i limiti della nostra mente! Un uomo impiega circa 90 secondi per moltiplicare due numeri di cinque cifre l’uno, ma un computer può fare la stessa operazione con una rapidità 30 milioni di volte maggiore. Il Centro Spaziale NASA in California ha un computer che può svolgere quasi 13 miliardi di calcoli complessi per secondo.

Pochi anni fa fu calcolato che il complesso della conoscenza umana stava raddoppiando ogni dieci anni, ma ora gli esperti hanno corretto questo numero, portandolo a cinque! E’ riconosciuto anche il fatto che più dell’ottanta percento degli scienziati che siano mai vissuti sulla terra sono nostri contemporanei! La scienza medica sta progredendo tanto rapidamente che è stato calcolato che oltre il 70% dei medicinali in uso oggi sono stati scoperti o creati dopo la seconda guerra mondiale. Il Prof. Malcolm Todd che fu un tempo presidente dell’Associazione Medica Americana, ha detto che circa la metà della conoscenza medica viene sorpassata ogni dieci anni. Oltre 15.000 riviste scientifiche vengono pubblicate ogni anno e in tutto il mondo oltre mille libri nuovi vengono annualmente stampati. La conoscenza è indubbiamente “aumentata”!

Tuttavia, anche se l’uomo ha tutta questa conoscenza a sua disposizione e ha fatto tante sorprendenti scoperte scientifiche e tanti progressi in campo tecnologico, a che gli ha giovato? Senza Dio e senza la Sua Parola, tutto è così confuso, complicato e complesso. Al termine dei propri studi, la maggior parte dei giovani si trova più disorientata di prima, adempiendo così, senza volerlo, un’altra profezia riguardante quest’ultima generazione: “Sappi questo, che negli ultimi giorni gli uomini impareranno sempre, ma non potranno mai pervenire alla conoscenza della verità” (2 Timoteo 3,1,7).

 
Un’altra profezia che è stata adempiuta in maniera accurata riguarda il periodo di tempo che precede di poco il ritorno di Gesù: “Quel giorno (della seconda venuta del Cristo) non verrà se prima non sarà venuta l’apostasia” (2 Tessalonicesi 2,3). Apostasia è un termine greco che significa rinnegamento, ripudio della fede. Vi sarà un’apostasia poco prima che Gesù ritorni a prendere possesso della terra. Si è avverata questa profezia? Non sono già molti quelli che per indifferenza rinnegano e ripudiano Cristo e Dio?
In tutto il mondo oggi c’è una grande apostasia, per l’incredulità della gente, che ha perso fede in Dio, nella sua Creazione e nella Bibbia. Intere nazioni che una volta erano cristiane si sono ora allontanate dalla fede a favore della ridicola menzogna dell’evoluzione, un complesso di teorie, menzogne, fantasie e ipotesi senza fondamento nè prove su cui basarsi!

 
Abbandonati Dio, la Bibbia e il Cristianesimo, senza aver trovato altro sostituto se non l’animalistica, cannibalistica religione dell’evoluzione, l’uomo è giunto ad uno stato di anarchia e confusione totali. Dopo tutto, se non c’è un Creatore nè una creazione, allora la vita sembra seguire solo un insulso e caotico processo evolutivo. Se non c’è Dio, non c’è nessuno a governare il mondo, quindi non ci sono leggi; e senza leggi o regole non esiste un criterio per decidere che cos’è vero o falso. “Uccidi, ruba, fai quel che vuoi! Non importa! Non c’è vero o falso, giusto o sbagliato!” Il risultato è la pazzia, una follia universale!

Sapete qual’è l’età in cui oggi si riscontra il maggior aumento della criminalità, anche grave? I quindici anni. Secondo rapporti dell’FBI e del Ministero della Giustizia, nel 1979 furono arrestati negli Stati Uniti oltre 1.607.000 ragazzi dai quindici anni in giù. Pochi anni fa, l’età in cui si riscontravano più crimini era quella dai venti ai trent’anni, ma ora è scesa a quindici o anche meno! Perchè? Perchè in paesi come gli Stati Uniti hanno bandito Dio, la Bibbia, Gesù e la religione dalle scuole pubbliche!

L’uomo non sta migliorando, come insegna l’evoluzione, anzi, la Bibbia afferma proprio il contrario! “Negli ultimi giorni i malvagi e gli impostori andranno di male in peggio, seducendo ed essendo sedotti!” (2 Timoteo 3,1.13). Gesù ha detto che “come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figliuol dell’uomo!” (Matteo 24,37). Ai tempi di Noè, il mondo era in una condizione di malvagità tale che Dio si pentì perfino di averlo creato! “L’Eterno vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che tutti i disegni dei pensieri del loro cuore non erano altro che male in ogni tempo. La terra era corrotta davanti a Dio; la terra era piena di violenza” (Genesi 6,5.11).

Non è forse pieno di violenza il mondo d’oggi? Negli Stati Uniti, la violenza è aumentata del 1600% negli ultimi vent’anni, con un danno di 12 miliardi di dollari all’anno! Un rapporto del Surgeon General (l’autorità medica degli Stati Uniti) ha dichiarato che, in quel paese, “la violenza in tutte le sue forme è adesso il pericolo pubblico numero uno per la salute!” 

 
Gli esperti hanno calcolato che, quando un bambino americano arriva all’età di quindici anni, ha già assistito sui teleschermi alla distruzione violenta di oltre 13.000 esseri umani! Non c’è da meravigliarsi se i loro “diletti” adolescenti finiscono in galera! In una settimana, i seguenti atti sono stati trasmessi alla televisione americana durante il corso di programmi televisivi per bambini: su 185 programmi, 281 aggressioni, 117 omicidi, 19 rapine, 16 rapimenti, 10 complotti per assassinare qualcuno, 3 incendi, 3 ricatti, 3 evasioni, un linciaggio, un bombardamento e un suicidio. In media,un canale televisivo mostra 800 atti di violenza alla settimana! Il peggio è che questi perversi telefilm, video e film americani sono esportati, apprezzati e visti in tutto il mondo! E’ difficile immaginare che i giorni di Noè fossero pieni di violenza come quelli in cui stiamo vivendo oggi!

In un’altra predizione sulle condizioni e i costumi del mondo subito prima del suo ritorno, Gesù disse: “Come avvenne anche al tempo di Lot, si mangiava, si beveva, si comprava, si vendeva, si piantava, si edificava; ma nel giorno che Lot uscì da Sodoma piovve dal cielo fuoco e zolfo, che li fece tutti perire. Lo stesso avverrà nel giorno che il Figliuol dell’uomo sarà manifestato” (Luca 17,28-30).

Proprio come le antiche città di Sodoma e Gomorra, il mondo oggi è pieno di “uomini che con uomini commettono cose turpi” (Romani 1,27) e l’omosessualità maschile dilaga! Le leggi umane stanno iniziando a tollerarla e perfino incoraggiarla, mentre innumerevoli film e uomini di spettacolo la favoriscono e la ostentano apertamente, un altro motivo per cui Dio interverrà molto presto!

Perchè l’iniquità sarà moltiplicata, la carità dei più si raffredderà” (Matteo 24,12). Questa profezia di Gesù sulla fine dei tempi si è certamente adempiuta in questa generazione totalmente egoista, egocentrica ed oziosa. L’iniquità si è moltiplicata e non c’è dubbio sulla freddezza dei sentimenti. “Negli ultimi giorni, gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, disobbedienti ai genitori, senz’affezione naturale, senza amore per il bene, temerari, gonfi, amanti del piacere anzichè di Dio” (2 Timoteo 3,1-5).

Sono senza dubbio “senza affezione naturale” quei milioni di donne che ogni anno compiono aborti, omicidi contrari alle leggi di Dio. Donne senz’amore materno che uccidono i propri bambini prima che possano nascere perchè non li vogliono. Per migliaia d’anni nella storia del mondo i bambini sono stati considerati benedizioni di Dio, e solo in questi ultimi giorni è diventata una “benedizione” non avere figli. Solo negli Stati Uniti più di un milione di aborti legali sono praticati ogni anno, e circa il 30% di tutte le gravidanze sono interrotte dall’aborto. Secondo un rapporto delle Nazioni Unite, oggi nel mondo ci sono due aborti per ogni cinque nascite, per non parlare della Cina, dove a causa del governo anticristo vengono uccise ogni anno migliaia di bambine appena nate o lasciate impazzire in orfanotrofi-lager senza cure, amore o un minimo rispetto umano.

E vi sarà sulla terra angoscia delle nazioni, sbigottite dal rimbombo del mare e delle onde!” (Luca 21,25). I popoli della terra sono spesso raffigurati nella Bibbia come oceani e onde del mare. (Isaia 57,20.21; Apocalisse 17,15). Qui Gesù parla simbolicamente dei popoli e delle nazioni del mondo, con le ondate delle loro guerre, conflitti, sommosse e insurrezioni! Ogni volta che accendi la radio senti il rimbombo di queste onde, una nuova guerra, una nuova sommossa, una nuova ribellione, una nuova rivoluzione, terrorismo, scioperi, problemi, caos...!

 


Gli uomini verranno meno per la paurosa aspettazione di quel che sarà per accadere nel mondo” (Luca 21,26). Sai qual’è la causa principale di morte nel mondo occidentale di oggi? L’infarto! Nel World Almanac si legge che, nel 1980, 566.000 Statunitensi sono morti d’infarto e, approssimativamente, un milione e mezzo di persone negli Stati Uniti soffrono ogni anno di un attacco. Annualmente, tra gli Statunitensi si riscontrano poi oltre 37 milioni di casi di ipertensione (che colpisce quindi un adulto su quattro) e più di venti milioni di emicranie così intense da richiedere assistenza medica.

Prima della seconda guerra mondiale, la maggior parte delle persone non viveva come oggi nell’angoscia e nel terrore, nel timore costante di venire assassinati per strada o annientati da una bomba atomica in un conflitto nucleare! Dopo la seconda guerra mondiale e l’inizio della corsa agli armamenti, sembra che quasi tutti abbiano abbandonato la fede in Dio, ossessionati dal terrore di qualche esplosione infernale.

Un’altra previsione riguardante il tempo della fine che è stata ovviamente adempiuta riguarda la popolarità e l’interesse nell’occultismo, nei fenomeni spirituali, nello spiritismo, nella demonologia e nella magia nera, che si sono diffusi nel mondo in proporzioni enormi e senza precedenti. “Lo Spirito dice espressamente che nei tempi a venire alcuni apostateranno dalla fede, dando retta a spiriti seduttori e a dottrine di demoni, per via dell’ipocrisia di uomini che proferiranno menzogne, segnati di un marchio nella propria coscienza” (1 Timoteo 4,1.2).

In questi ultimi giorni il Diavolo si sta veramente dando da fare. Ci sono molte strane religioni che attraggono oggi numerosi seguaci, soprattutto tra i giovani che, non trovando realtà spirituali nell’ipocrisia delle religioni dei loro genitori (anche i cosiddetti Cristiani), nella loro ricerca di una spiritualità sincera, di una religione vera e del soprannaturale, si danno al misticismo delle religioni antiche, insieme alle droghe e allo studio del mondo dello Spirito.

Se le persone respingono il Vangelo e rifiutano di ricevere la verità, la Parola di Dio dice che Egli stesso li farà cadere in grave inganno perchè credano ad una menzogna! (2 Tessalonicesi 2,10-12). Non rimane loro altro in cui credere, e sono quindi facili preda dei ciarlatani e dei falsi profeti. Ora, infatti, milioni di giovani che provengono da famiglie cosiddette cristiane seguono milioni di diversi falsi profeti moderni. “Molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti” (Matteo 24,11).

Oltre a queste tattiche la cui origine diabolica è facilmente riconoscibile, il Diavolo recentemente ha usato un altro strumento attraverso il quale ha letteralmente ruggito il suo messaggio con forza e chiarezza, la musica d’oggi, l’hard rock, l’acid rock, il punk rock, ecc., che hanno ingannato soprattutto i giovani e li hanno condotti agli orrori della droga e dell’inferno! Gran parte di questa musica è letteralmente demoniaca, invoca i demoni e seduce le persone finchè esse cedono alla loro influenza! Gran parte dei suoi ritmi confusi, urlati da selvaggi, sono suoni d’orrore, rumori infernali, una musica da tortura (con mirati messaggi subliminali) prodotta da anime seviziate con menti tormentate che sta letteralmente facendo impazzire questa generazione!

Quando queste cose cominceranno ad avvenire”, cioè quando ne vedrete anche solo gli inizi, “rialzatevi, levate il capo”, non scoraggiatevi, non tenetelo sguardo rivolto su queste cose, ma verso l’alto, “perchè la vostra redenzione è vicina!” (Luca 21,28). Quando tutti questi problemi inizieranno, tenete lo sguardo rivolto verso l’alto, perchè Gesù ritornerà presto! Lode al Signore! “Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, Io vi dico in verità che questa generazione non passerà prima che tutte queste cose siano avvenute!” (Matteo 24,33.34). Questa generazione in cui viviamo non passerà finchè tutte queste cose non saranno avvenute!

In altre parole, il sipario è stato aperto sull’ultimo atto del grande dramma di questo mondo, la recita è iniziata e non si può fermare! E’ impossibile! Tutti i segni indicano la fine! E’ quasi superfluo dire che il tempo della fine di cui parla la Parola di Dio sono i giorni in cui stiamo vivendo ora! Stiamo già vivendo nel tempo della fine. Presto saremo testimoni degli ultimi segni della fine del mondo che Gesù disse dopo, l’ascesa al potere di un dittatore mondiale totalmente opposto a Dio, conosciuto nella Bibbia con il nome di Anticristo o Bestia.


Sotto il suo governo, i Cristiani e i credenti di ogni fede religiosa soffriranno un’intensa persecuzione durante un periodo conosciuto come “Grande Tribolazione”. Poi, alla fine del regno dell’Anticristo, la Bibbia promette che Gesù Cristo ritornerà sulla terra e riscatterà i suoi figliuoli dalle grinfie di questo despota indemoniato! (Daniele 7,21.25; 8,23.24; Matteo 24,15.29-31).


 
Eppure sembra che la maggior parte delle persone non riesca mai a percepire l’imminenza di un disastro finchè non è troppo tardi! Mi ricorda quello che Gesù disse a qualcuno: “Sapete discernere l’aspetto del cielo, ma non arrivate a discernere i segni dei tempi?” (Matteo 16,3). La maggior parte della gente continua a vivere come sempre, come se niente fosse! Senza saperlo, anche in questo adempiono un’altra profezia biblica che dice: “Negli ultimi giorni verranno degli schernitori e diranno, ‘Dov’è la promessa della sua venuta? Perchè dal giorno in cui i padri si sono addormentati, tutte le cose continuano nel medesimo stato come dal principio della creazione!” (2 Pietro 3,3.4). In altre parole, “Non ci sono pericoli! Ordinaria amministrazione!”

Come Gesù disse a proposito dei tempi di Noè: “Si mangiava, si beveva, si prendeva moglie e si andava a marito, e di nulla si avvide la gente finchè venne il diluvio che portò via tutti quanti, così avverrà alla venuta del Figliuol d’uomo” (Matteo 24,37-39). La maggior parte delle persone oggi continua come se niente fosse: “Oh, hanno raccontato questa storia della venuta di Gesù per secoli, e non è ancora arrivato!”... Ma sta per arrivare presto e ti conviene esser pronto, credere in lui e vivere per lui, o potresti rimaner travolto dai terribili ed imminenti eventi della vera e propria fine del mondo!

Sei pronto? L’unica speranza è Gesù e non c’è altra via d’uscita! Gesù disse: “Io sono la Via, la Verità e la Vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14,6). Gesù ti vuole bene e perdonerà tutti i tuoi peccati e ti darà il suo amore, la sua gioia e la sua pace se solo pregherai umilmente, chiedendogli di entrare nel tuo cuore! Ricevilo oggi stesso e preparati per la sua venuta, servendolo e parlando agli altri del suo amore!


Articolo Correlato Consigliato:
Gli Ultimi Tempi, una Prospettiva Biblica Alternativa




N.B. per le ultime notizie o aggiornamenti di attualità cliccare sull'etichetta relativa fine dei tempi  o andare in home page.









Share |

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Voi scrivete:

"La Parola di Dio ci dà centinaia di “segni dei tempi”, indicazioni degli ultimi giorni, a cui dobbiamo prestare attenzione per poter conoscere esattamente quanto manca alla fine!"

Ma Gesù ci ha detto sì di vegliare, ma che invece quanto manca esattamente alla fine solo il Padre lo sa!
Non bisogna voler oltrepassare i limiti che ci mette Dio stesso.

GIONA ha detto...

Anonimo,

hai forse trovato date su questo blog che ti attestino ESATTAMENTE quando tornerà Gesù ..??

La Parola di Dio ci dà centinaia di “segni dei tempi”, indicazioni degli ultimi giorni, a cui dobbiamo prestare attenzione per poter conoscere esattamente quanto manca alla fine!

la parte dell'articolo nella quale sta scritto questo prosegue dicendo:

Esaminiamo ora alcune di queste predizioni e profezie bibliche specifiche e letterali riguardanti le condizioni e gli eventi che avverranno negli ultimi giorni del governo dell’uomo su questa terra, profezie che risalgono a migliaia di anni fa!

In realtà tu confondi una scrittura nella quale il Signore dice che nessuno sa il giorno e l'ora, facendone una tua personale associazione a ciò che pensi di avere trovato nell'articolo.

Ma la scrittura dice: «Ma quanto a quel giorno e a quell'ora nessuno li sa, neppure gli angeli del cielo, neppure il Figlio, ma il Padre solo. (Matteo24:36)

noi non stiamo certamente dicendo nè il giorno nè l'ora, e nemmeno il mese o l'anno,

l'articolo elenca semplicemente i segni che precedono l'avverarsi di queste cose e che testimoniano che il ritorno di Gesù è imminente.

Quanto manca alla fine è possibile determinarlo da dei segni inequivocabili, tra cui uno in particolare che non si è ancora attuato..ma che è prossimo, e che ci dirà ESATTAMENTE quanto manca alla fine.

sai di quale segno stiamo parlando..?

Ma egli rispose loro e disse: «Quando si fa sera, voi dite: "Farà bel tempo perché il cielo rosseggia". E la mattina dite: "Oggi farà tempesta perché il cielo tutto cupo rosseggia". Ipocriti, ben sapete dunque distinguere l'aspetto del cielo, ma non riuscite a discernere i segni dei tempi? (Matteo16:3)

Anonimo, stai attendendo il ritorno di Gesù?

a chi ti senti di appartenere, alle vergini avvedute o alle vergini stolte? (Matteo25:1,13)

riflettici..



Giona

Giona ha detto...

un'ottimo articolo..

''NESSUNO SA IL GIORNO E L'ORA'' (?)


http://www.sequenzaprofetica.org/2013/09/nessuno-sa-il-giorno-e-lora/


Giona

Giona ha detto...

Profughi, la peggior crisi dalla II Guerra Mondiale

"migliaia di persone condannate a morte"

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2015/06/15/profughi-peggior-crisi-da-ii-guerra_14c5255d-6ca7-482d-a28e-1985bbac4bac.html

Giona ha detto...

Allora andranno errando da un mare all'altro e vagheranno da settentrione a oriente,
per cercare la parola del Signore, ma non la troveranno. (Amos 8:12)


Un esodo di milioni di profughi, condannati a una vita di miseria, in fuga dalle guerre che dilaniano Medio Oriente e Africa.

http://www.palermomania.it/news.php?profughi-amnesty-la-peggior-crisi-dalla-seconda-guerra-mondiale&id=73922

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |