26 settembre 2008

EUDEMONIA - il "paradiso" artificiale


Eudemonia: dal greco Eudaimonia, da Eudaimon, composto da eu- ("buono") e daimon ("demone, genio"), ovvero posseduto dal buon genio". Eudemonia è il termine che indica il senso della felicità come scopo ultimo della vita e dell'esistenza umana.

L'eudemonologia (dal greco antico εὐδαιμονία (eudaimonia), felicità + λόγος) è il riconoscimento che un individuo agisce in base ai suoi bisogni ovvero che egli cerca la sua felicità. L'uomo ha delle necessità primarie, secondarie e sovrastrutturate, di solito l'appagamento di queste necessità e il raggiungimento dell'obiettivo dettato da un bisogno [nella società odierna al più indotto e non reale] procura benessere da cui deriva anche la “felicità.”
L'eudemonia si legge quindi, “intendere la felicità intesa come scopo fondamentale ed ultimo dell'azione umana”. Ciò si può prefigurare nella costante ricerca realizzativa di una società perfetta, nella quale tutto sia controllato e perfettamente disciplinato, ove regni sovrana la pace e la sicurezza (dal latino "sine cura": senza preoccupazione, "conoscenza che l'evoluzione di un sistema non produrrà stati indesiderati") e dove vengano soddisfatti tutti i bisogni dell'uomo. Il ruolo di tutto questo sarà però affidato come insito nella parola greca a un demone, un “genio”, una intelligenza demoniaca che possiederà l'uomo fornendogli [governandolo] la felicità di plastica a cui anèla.

La tecnologia necessaria a istituire il futuro sistema economico basato sul “marchio della bestia”, come predetto nella Bibbia si è sviluppata rapidamente. Altrettanto sta facendo la campagna mediatica che contribuirà a renderlo accettabile per tutti. Il concetto di impiantare microchip negli esseri umani a scopo d'identificazione viene gradualmente accettato dal pubblico e il numero di persone “chippate” sta passando dai pochi casi iniziali in America ad alcune migliaia di persone nel mondo. Nel frattempo i costruttori di questo chip e i mezzi di informazione sono occupati ad esaltarne i vantaggi, tipo transazioni finanziarie più rapide e convenienti, maggior sicurezza contro il furto d'identità, eliminazione dei contanti in nero da cui dipendono terroristi e trafficanti, assieme a varie applicazioni in campo sanitario.
Con l'aumento dell'accettazione da parte del pubblico, i governi investiranno più risorse nella tecnologia e nelle applicazioni pratiche e ciò attirerà più utenti. E sappiamo che alla fine il governo dell'antiCristo dirà a tutti che non potranno comprare né vendere se non ricevono il marchio.


Un VeriChip è un microchip identificativo a frequenza radio racchiuso in una capsula di vetro dalle dimensioni di un granello di riso, destinato a rilevare un po' di tutto, dalle merci alle persone. La ditta che ha ideato il chip, la Applied Digital Solutions (ADS), ha annunciato che varie organizzazioni in Brasile e in Messico hanno iniziato a impiantare i chip nei bambini per rintracciarli in caso di smarrimento o rapimento.

Anche il dipartimento della difesa americano ha annunciato che il governo userà dispositivi di identificazione a frequenza radio (RFID) per gli utilizzi nelle forze armate. La Wal-Mart, la maggior catena di commercio al mondo, sta già usando da diverso tempo etichette RFID in tutti i suoi inventori. I passaporti americani ed europei contengono già al loro interno uno RFID con i dati biometrici delle persone. La Food and Drugs Administration Americana ha approvato l'uso di un chip che può essere impiantato sotto la pelle di un paziente, con un numero che lo collega ai suoi dati medici.

Il distretto scolastico di Spring in Texas, già nel 2004 ha distribuito tessere d'identità RFID a 28.000 scolari così che la polizia possa monitorarne i movimenti. Le autorità di Spring pensano di far impiantare gli RFID sotto la pelle dei bambini per evitare il problema di perdere le tessere. A quel modo potranno monitorarli 24 ore al giorno. 

Un nightclub di Glasgow, si è aggiunto da un paio di anni alla lista di locali di lusso di Barcellona e Rotterdam che offrono ai clienti regolari le possibilità di farsi impiantare nel braccio un chip denominato ”borsellino elettronico” che elimina la necessità di usare denaro o carte di credito. Il chip è simile a più di 25 milioni di chip impiantati in animali in tutto il mondo ed usati come “passaporto animale”, ora obbligatorio anche in Italia per gli animali domestici.

La compagnia di telecomunicazioni satellitari ORBCOMM ha siglato un accordo con la VeriChip, sussidiaria della ADS, per sviluppare e vendere in tutto il mondo nuovi dispositivi per le forze armate, la sicurezza e la sanità, usando un chip da impiantare negli esseri umani che utilizza la tecnologia satellitare (GPS). Una volta inserito sotto la pelle, il chip trasmette informazioni via internet e la posizione, gli spostamenti e i segni vitali di una persona possono essere seguiti e immagazzinati in una banca dati. Dopo lo tsunami del dicembre 2004 in Asia, per esempio, i fautori del chip hanno sostenuto che così si sarebbero potute salvare delle vite localizzando le persone diperse in mare o intrappolate sotto le macerie.[vengono elogiati anche gli utilizzi durante l'uragano Katrina per il contributo dato dallo RFID VeriTrace al fine della garanzia dell'identificazione dei cadaveri affinchè i resti potessero essere restituiti alle rispettive famiglie].

Per quasi duemila anni si è sempre posta la domanda di come la gente avrebbe potuto essere convinta ad accettare una cosa sinistra come il marchio della bestia. La risposta si sta ora facendo chiara: insistendo su ipotetici vantaggi, a poco a poco, come una goccia d'acqua sulla roccia, la resistenza delle persone viene erosa, finchè ciò che una volta era impensabile diventerà naturale ed accettabile.

Le cose di cui ci avvertiva l'apostolo Giovanni si stanno avverando. Il futuro è qui.

Il fatto che la società sta cambiando nome da VeriChip Corporation a “Xmark” (dalla metà del 2007) dovrebbe suonare come un ulteriore campanello d'allarme.

Fino a poco tempo fa nel sito della Xmark si poteva leggere:
Benvenuti a Xmark, la nuova corporate identity per i nostri prodotti RFID per la sicurezza sanitaria. Noi siamo noti sotto la marca EXI o VeriChip, ma ora stiamo portando tutti i nostri prodotti con il nome Xmark. Xmark Corporation fornisce soluzioni Radio Frequency Identification (RFID) per identificare, localizzare e proteggere le persone e le attività in materia di assistenza in ambiente sanitario. siamo leader del mercato della protezione infantile, e della prevenzione e sicurezza personale, le nostre applicazioni in attività di monitoraggio sono utilizzate da oltre 5000 strutture sanitarie in tutto il mondo...”
La parola greca “marchio” usata nella Bibbia è “charagma”, il che significa una scalfitura, o incisione, stampa, insegne, o marchio di schiavitù. Il numero 666 nella frase greca Chi Xi Stigma, significa ficcare, perforare, un marchio inciso o un timbro per il riconoscimento di proprietà.

(G5480) χάραγμα χαραγμα charagma - khar'-ag-mah Dalla parola greca G5482, un graffio o incisione, che è, timbro (come una dimostrazione di servitù), o figura scolpita (statua): - scolpito, marchio.
 
Questo ci rivela come il marchio della bestia sarà applicato, con una iniezione-incisione nella carne. E questo è esattamente come sono impiantati i microchip RFID, attraverso un taglio nella pelle. Come si può anche vedere, la prima lettera della parola "charagma" è anche la lettera X, o "Chi" in greco, Chi-XI-Stigma (eXI wireless, ricordiamo un altra denominazione del VeriChip). La nuova denominazione "Xmark" è molto interessante, per la sua traduzione greca si identifica strettamente con il libro della Rivelazione, e contiene anche un riferimento ad una statua.

E seduceva quelli che abitavano sulla terra coi segni che le era dato di fare in presenza della bestia, dicendo agli abitanti della terra di fare un’immagine della bestia [statua-idolo]che aveva ricevuta la ferita della spada ed era tornata in vita.(Apocalisse 13,14)

E le fu concesso di dare uno spirito all’immagine della bestia, onde l’immagine della bestia parlasse e facesse sì che tutti quelli che non adorassero l’immagine della bestia [la statua-idolo] fossero uccisi. 
E faceva sì che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e servi, fosse posto un marchio sulla mano destra o sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere se non chi avesse il marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. Qui sta la sapienza. Chi ha intendimento conti il numero della bestia, poiché è numero d’uomo; e il suo numero è 666. (Apocalisse 13: 15,18)
verranno i giorni nei quali
chi non accetterà il marchio verrà tagliato fuori dal mondo.


disponetevi dunque a gettare fuori da voi stessi il mondo!





articoli di approfondimento:



Il Morso del Serpente

Il Marchio della Bestia









Share |

6 commenti:

Giona ha detto...

Stati Uniti: puniti gli studenti che rifiutano di indossare un microchip RFID come documento di identità..

http://www.nocensura.com/2012/10/usa-puniti-gli-studenti-che-rifiutano-i.html

http://www.repubblica.it/scuola/2012/05/28/news/presente_s_la_scuola_ti_tagga_in_texas-36075339/


Giona

Giona ha detto...

Applicazioni Smartphone ora utilizzano il microfono per registrare le conversazioni e scattano foto private a te stesso senza il tuo consenso..

http://www.infowars.com/smartphone-apps-now-use-microphone-to-record-your-conversations/


Giona

Giona ha detto...

Uragano Sandy utilizzato per promuovere l'impianto dei chip RFID

http://www.net1news.org/uragano-sandy-utilizzato-per-promuovere-limpianto-dei-chip.html


Giona

Giona ha detto...

sacchetti della spazzatura con microchip RFID incorporato. Grazie a questo sistema si saprà quanti rifiuti produce ogni utenza...

un microchip inserito nel sacchetto dei rifiuti abbinato al condominio o al nucleo familiare e che permetterà di conoscere quanti rifiuti si producono puntualmente per ognuno.

http://www3.varesenews.it/altomilanese/articolo.php?id=245873


Giona

Giona ha detto...

I manichini bionici
che spiano la clientela

http://lastampa.it/2012/11/24/tecnologia/i-manichini-bionici-che-spiano-la-clientela-4nbrL5Ps7Jc1D19QBqQ56L/pagina.html

Giona

Giona ha detto...

prostitute con il microchip RFID sottopelle per poter essere controllate dal racket..

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/02/17/il-microchip-del-racket-sotto-la-pelle.html


Giona

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |