12 aprile 2009




Volevo raccontarvi un episodio a cui ho assistito.

Mi trovavo nella sala d’aspetto del pronto soccorso, accompagnando una persona. La sala era piuttosto piena, ma nulla di insolito.

Affianco a noi stava una signora anziana, sul lettino, in evidente stato di shock.

Doveva aver subito un qualche forte trauma, stava ad occhi chiusi, tremava e ripeteva in continuazione ‘Sono morta, sono morta…’ e andava avanti così, in continuazione.

Questa signora era accompagnata dal marito e dalla figlia.

Il marito le stava vicino. La teneva tra le braccia, l’accarezzava, continuava a ripeterle ‘non sei morta, non sei morta, sei viva’, all’apparenza instancabile, senza lasciarla un attimo.

E continuava, tenendosi la moglie sempre più vicino.

Ad un certo punto la figlia chiese se volesse un aiuto per portare sollievo alla madre, o per lo meno per alleggerire a lui il compito di starle vicino.

senza nemmeno guardarla, continuò a stringere la moglie tra le braccia ripetendole sempre le stesse parole, senza distrarsi un momento.

Non so quanto tempo abbia impiegato la signora per rimettersi, non la vidi più da allora.

Ma so di avere assistito ad una delle forme di amore più pure e grandi a cui abbia mai assistito. C’era amore in quella coppia, tantissimo.

Una coppia di sposi che dopo così tanti anni è ancora così legata è una delle manifestazioni dell’amore di Dio in terra. Così come lo si ritrova nelle coppie di anziani che dopo tanto tempo ancora camminano mano nella mano. Ancora se ne trovano, grazie a Dio.

Questo è frutto di scelte consapevoli da parte delle persone. Il donarsi ad un’altra persona ‘dimenticando se stessi’ non vuol dire rinunciare alla propria felicità, ma anzi prepararsi a ritrovarne una ben maggiore, senza andare molto lontano.

Queste cose possono accadere, e non solo nei film. Anzi.

Come sempre, dobbiamo desiderarlo davvero ed essere pronti a lavorare su noi stessi in sincerità per raggiungere questo grande risultato.

Questa è la giusta premessa. Il resto, viene da sé.


Ora dunque queste tre cose rimangono: fede, speranza e amore; ma la più grande di esse è l'amore
(1Corinzi 13,13)














Share |

0 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |