12 giugno 2009




L'ILLUSTRAZIONE QUA SOPRA DICE: DO YOU BELIEVE IN GOD? WICH ONE?
CREDI IN DIO? QUALE?

Questa domanda è stata rivolta a Jacques Fresco, in un'intervista in Chic Today (1). Alla domanda credi in Dio? Egli ha risposto: “quale”?

Fresco risponde alla domanda ponendo un quesito: “quale”? Un quesito a cui possiamo dare noi una risposta.
Jacques Fresco, è un designer industriale, futurista e inventore specializzato nell'ingegneria sociale. Ha scritto vari libri sulla socioingegneria cibernetica (Introduction to Sociocyberneering, 1977. - Sociocyberneering Presents Cities in Transition, 1978 - Sociocyberneering Presents the determinants of Behavior 1978).(2)
J.Fresco è stato per molti anni un membro della Technocracy Incorporated, un movimento di sviluppo sincretico del comunismo anarchico (che comprendeva varie organizzazioni) fondato da Howard Scott che ricevette molta attenzione durante la grande depressione americana, in quanto sembrava promettere sconfinata prosperità in una scintillante, moderna e scientificamente gestita società. Esattamente come promette l'attuale Venus Project di Jacques Fresco che viene presentato al pubblico tramite il film Zeitgeist Addendum, tre giorni dopo che è andato in crash il mercato azionario degli Stati Uniti. [ i film Zeitgeist, sono stati visti ad oggi da 50 milioni di persone in tutto il mondo].(3)
Jacques Fresco è un trans-umanista. Ma cos'è in realtà il trans-umanesimo?
Dell'umanesimo leggiamo una definizione di Whittaker Chambers (membro del "Communist underground" partito comunista americano, ed ex spia sovietica negli anni 1924-1938). (4)
il transumanesimo, offre una versione aggiornata e ad alta tecnologia del luciferianesimo”.
"L'umanesimo non è nuovo. E ', infatti, la più antica fede secondo l'uomo. La sua promessa è stata sussurrata nei primi giorni della Creazione sotto l'albero della conoscenza del bene e del male: " sarete come dèi ". (citaz. Baker in 206) (5)
AGGIORNAMENTO SULL'ARTICOLO:
errata corrige: un fratello mi ha gentilmente fatto presente che fu il fratello di Julian Huxley, Haldous Huxley ad avere fondato la besant hill school con Krishnamurti. successivamente anche Julian ebbe contatti con Krishnamurti. Aldous Huxley scrisse il libro (distopico) "brave new world" - il mondo nuovo, ammise che il suo libro scritto nel 1932 non è basato sulla finzione, ma sulla realtà futura (come quella del Venus Project) che le Elite cercano di realizzare.
mi scuso dell'errore di trascrizione dovuto a stanchezza, ma non toglie nulla ai contenuti e alle verità descritte nell'articolo. Aldous fu un sostenitore dell'aborto, della eutanasia, dell'uso delle droghe, della fecondazione artificiale e della clonazione. quindi nulla ebbe da invidiare al fratello Julian.
(Giona)
La denominazione "Transumanesimo" è stata coniata da Julian Huxley, (il fratello di Julian Huxley, Aldous Huxley fu grande amico di Krishnamurti assieme al quale fondò la Besant Hill School, in onore di Annie Besant presidentessa della società teosofica) biologo evolutivo, umanista, primo direttore dell'UNESCO, nonchè membro fondatore del WWF e Presidente della British Humanist Association nel 1963-1965 [di cui è vice-presidente Richard Dawkins dal 1996]. prima di proseguire, serve aprire una piccola parentesi su Richard Dawkins; Dawkins è un noto militante nemico della religione [in particolare cristiana], che lui definisce “un maligno influsso sulla società”, e che afferma: “la religione è incompatibile con la scienza”. gli stessi concetti si ritrovano in tutti e due i film Zeitgeist, e nei discorsi di Jacques Fresco [mentre intanto, scorrono le immagini di una Bibbia], che lasciano sottintendere che le religioni [ma in particolare si riferisce al cristianesimo] non avranno alcuno spazio nella sua società tecnocratica.
Islamismo, cristianesimo, giudaismo, induismo,e tutte le altre esistono come barriere alla crescita personale e sociale. Per ognuna di esse si protrae una visione chiusa del mondo. E questa conoscenza limitata che riconoscono è semplicemente impossibile in un nuovo universo.” (6)
l'universo a cui si riferisce J.Fresco, è quello della New Age di cui fa parte il Venus Project. Un mondo unificato in un unico nuovo ordine mondiale. Rivelatore di questo è anche un suo libro dal titolo: “And the World Will Be One” (1997) – “Quando Il Mondo Sarà Uno” (1997).(2)
leggiamo che, Il successo di un libro di Dawkins (the God delusion) è stato visto da molti come indicativo di un cambiamento culturale contemporaneo ( Zeitgeist) al centro di un recente aumento della popolarità di letteratura atea. [ricordiamo che Dawkins è oggi il massimo propugnatore vivente del Darwinismo]. Il significato letterale del termine “zeitgeist”, è “ the spirit of the AGE (and its society)”, “ lo spirito dell'età - del tempo, (e la sua società)”.
Il termine "Zeitgeist" si riferisce ad un determinato gruppo di persone, che esprimono una particolare visione del mondo che è prevalente in un determinato periodo. Quindi, di un clima culturale dominante, che riflette il clima intellettuale e culturale di un'epoca.
Il concetto di Zeitgeist risale al filosofo tedesco Johann Gottfried Herder un uomo che appartenne agli Illuminati di Baviera, che nel 1769 ha introdotto la parola “Zeitgeist” in tedesco, come traduzione del GENIUS SECULI latino [che significa “lo spirito custode del secolo”]. Tale termine [oltre che diffuso dal filosofo tedesco Hegel] fu teorizzato dal filosofo tedesco Martin Heidegger che aderì al partito nazionalsocialista dal 1933 al 1945. (7)
spero che abbiamo tutti presente, quale sia stato lo “Zeitgeist morale” dell'ideologia nazista.
Dawkins, nel suo libro (the God delusion) fa riferimento allo Zeitgeist come ad un cambiamento “morale”, che secondo lui, la religione impedirebbe e a cui sarebbe di ostacolo. “Qualunque sia la causa, il fenomeno palese del progresso dello Zeitgeist è più che sufficiente a incrinare l'assunto che abbiamo bisogno di Dio per essere buoni o per decidere cosa è bene”, egli dice.
Per comprendere quanto siano collegate le convinzioni del massimo paladino vivente del Darwinismo Richard Dawkins, al film Zeitgeist, [non potendo per motivi di spazio rappresentarle tutte] possiamo accontentarci, [accanto a quelle già evidenziate] di trovare nel capitolo riguardante lo Zeitgeist nel suo libro , la stessa citazione di George Carlin presente nel film, usata per cercare di ridicolizzare Gesù Cristo e chi crede in lui. [parleremo nel prossimo articolo di questa particolare tecnica psicologica..]
..”La religione ha messo in testa alla gente che un uomo invisibile vive in cielo e guarda tutto quanto facciamo minuto per minuto. L'uomo invisibile ha un elenco speciale di dieci cose proibite. Se facciamo una qualsiasi di queste cose, ha un posto speciale tutto fuoco, fiamme, fumo, torture e dolore dove ci manda a vivere, soffrire, bruciare, soffocare, urlare e piangere nei secoli dei secoli... ma lui ci ama!” (George Carlin – l'illusione di Dio, Richard Dawkins, il libro buono e lo Zeitgeist morale che cambia – Zeitgeist the movie).
Naturalmente, è palese che venga volutamente ignorato il fatto che Gesù fu ucciso proprio perchè si oppose ai leaders religiosi di allora, annunciando inoltre che nessuno avrebbe mai potuto salvarsi tramite il rispetto e l'osservanza della legge dei dieci comandamenti.
Gesù, rivolgendosi ai sacerdoti farisei, con la frase: “chi di voi non ha peccato scagli la prima pietra”, salvò difatti una donna che aveva infranto uno dei dieci comandamenti: quello sull'adulterio. Sì, possiamo dirlo forte: lui ci ama.! Gesù proseguì dicendo: và, e non peccare più..
Ma i film, rifiutano di fare una distinzione tra le religioni umane e la persona di Gesù Cristo unigenito Figlio di Dio.
La “Rete Europea di Tecnocrati” [Network of European Technocrats], nell'articoloReligion in Hi-Tech Future Societyaffermano: “La crescita della religione del New Age è l'esempio della formazione di una nuova religione da vecchie idee ma ad alta tecnologia, ma potrebbe anche accadere che troviamo religioni che rifiutano la tecnologia come pure le religioni che hanno un nucleo centrale tecnologico a vari livelli, come cyber-religioni di computer e di cyborgs. Si potrebbe quindi vedere la religione come un contributo al progresso della società, fintanto che non mantiene un atteggiamento ostile alla tecnologia. La religione Mormone costituisce un esempio di una religione che potrebbe ispirare l'impiego della tecnologia. Ad esempio, Lincoln Cannon [della Mormon Transhumanist Association] sostiene il Mormonismo come la religione del futuro in quanto pone l'accento sulla tecnologia e l'istruzione.”
[la chiesa Mormone ha importanti collegamenti con la massoneria.]
il Network of European Technocrats conclude l'articolo sulla religione nella futura società con le seguenti affermazioni:
Questa carta afferma quindi che la forma della religione del futuro dipenderà dalla forma che la società avrà in futuro. ... le numerose forme della futura società potrebbe avere caratteristiche simili a una tecnocrazia presente in questo documento." ... questo dimostra ulteriormente che nella loro società non vi sarà libertà religiosa, ma che la religione sarà globalizzata e modificata per essere adattata a sottostare alla "religione" di stato. I Network of European Technocrats, sono collegati nei loro links al Zeitgeist Movement.(8)
Lo “Zeitgeist” che ci "propongono" (parola dura.. ndr) i due film, non è relativo ad un cambiamento reale e positivo della società in una sua evoluzione benigna nei confronti dell'umanità.
ma bensì, parte da un'assunto che viene riproposto costantemente durante i film, e cioè che Gesù Cristo non sia reale, sia una copiatura di innumerevoli miti precedenti e da questo che il cristianesimo sia sempre stato il male e debba essere debellato per permettere il “progresso” verso un nuovo paradigma [Luciferino] di cui forniscono già il pacchetto pronto tramite il “Venus Project”, e la sua società governata dalle macchine.
Lo “Zeitgeist” proposto dal “movimento Zeitgeist”, è quindi cercare di creare un nucleo consistente di persone che siano convinte che questo “progetto” sia l'unica valida alternativa al sistema attuale, forzando volutamente la progressione di tale processo con impalcature e menzogne di vario genere. E con l'ausilio di particolari tecniche di ipnosi conversazionale e subliminali (ne parleremo nei prossimi articoli).
il vero “cambiamento”, lo “Zeitgeist” "proposto", è uno “Zeitgeist” fondato sulla menzogna, e che tramite una inversione del bene e del male applicata alla morale, conduce a non realizzare più alcuna distinzione tra i due, e infine ad effettuarne la loro inversione [inversione semasiologica]. Ciò viene dimostrato anche dal fatto che nel film viene affermato che nella loro società non esisteranno più leggi. Ma soltanto “soluzioni”. Oltre a non specificare quali siano queste soluzioni per ogni singolo caso umano, viene affermato che tali soluzioni saranno affidate completamente a una tecnologia onnipresente ed asettica. È doveroso sottolineare che un mondo e una società veramente senza leggi non potrà mai esistere, poichè per determinare che in una società non vi siano più leggi, serve una legge che lo imponga e a cui tutti debbano aderire. Quindi, la legge in questo caso è che non vi siano leggi e che per ciò ogni cosa sia sottoposta alle macchine e alla computazione. Il film, certo non parla in dettaglio di cosa verrà riservato a chi non vorrà aderire a tale “libertà”, a tale legge. Ma per capirlo, possiamo ritornare ai significati velati nelle parole di J.Fresco: “ questa conoscenza limitata che riconoscono è semplicemente impossibile in un nuovo universo.”
lo stesso fine viene rivelato dalla New Ager Acharya s. (la “fonte” dei film Zeitgeist per le menzogne su Gesù) quando afferma nel suo libro the Christ conspiracy che “il cristianesimo non avrà alcun ruolo in questa età”.
Nelle parole del teosofo New Ager Benjamin Crème: “sarà questione di accettare o morire”.
Secondo Alice Bailey: "saranno mandati in un altro piano di esistenza... perderanno la possibilità di controllare o influenzare gli sviluppi sulla terra" ( David Spangler, Revelation, Birth of a New Age, pp.163-4)
La New Ager Barbara Marx Hubbard (futurista, scrittrice, oratore pubblico) a cui sta molto a cuore la tecnologia e il controllo della popolazione, afferma che chiunque si opporrà al loro “processo evolutivo” verrà ucciso. “chiunque si rifiuta di vedere sè stesso e gli altri come “dio” e “Cristo”, sarà rimosso tramite la “procedura di selezione”. Coloro che professano Gesù Cristo come loro Signore ed il Salvatore saranno soggetti a questo processo. Così come gli ebrei, i musulmani e tutti gli altri che rifiutino di vedere se stessi come una parte del “dio”.(Warren Smith, Reinventing Jesus, pag 29 - PDF)

Potremmo andare avanti a riempire varie pagine di identiche dichiarazioni da parte di moltissimi altri New Ager..

molti non sanno che queste cose furono predette da Gesù Cristo unigenito Figlio di Dio 2000 anni fa: “ l'ora viene che chiunque vi ucciderà, crederà di rendere un culto a Dio. Faranno questo perché non hanno conosciuto né il Padre né me. Ma io vi ho detto queste cose, affinché quando sia giunta l'ora, vi ricordiate che ve le ho dette.”..(Giovanni16:1,4)
Dal momento che nella New Age tutto è dio, questo include il bene e il male, che per loro sono semplicemente diverse parti del divino. David Spangler [in “Reflections on the Christ”] descrive il “lato oscuro” e il “lato della luce” come il “lato di Cristo e il “lato di Lucifero” che sono “ugualmente necessari per la totalità”, che “ Lucifero opera in cascuno di noi per condurci allo stato di integralità”. La Moralità e le vittime sono quindi concetti obsoleti della “vecchia dispensa dualista”. Come spiega Mark Satin, “In una situazione spirituale, la moralità è impossibile”.
È opportuno ritenere che in chiunque abbia deciso l'adesione al movimento Zeitgeist [ad oggi sono circa 250.000 persone] (3) venga instaurata la convinzione (se non già preesistente) che Gesù Cristo sia un'invenzione creata per qualsiasi motivo che sia di ostacolo alla “libertà assoluta” (anomia), e al “progresso” del collettivo “Zeitgeist morale” del loro programma, citato anche da Dawkins (paladino del Darwinismo). È possibile comunque che molti non si rendano conto fino in fondo cosa si celi realmente dietro questo movimento, e le sue apparenze “benefiche”.
Lo stesso Dawkins indica nel suo libro, che Hitler non fu per malvagità molto differente a Caligola o altri despoti sanguinari, ma che la differenza genocida di Hitler fu subordinata dall'avere a disposizione le armi e la tecnologia delle comunicazioni del novecento.
È molto importante ricordare che tutte le cose descritte sono presenti nelle sacre scritture. Nella Bibbia, è scritto che alla fine dei tempi, sorgerà un impero mondiale unificato, governato da un dittatore feroce che salirà al potere con stratagemmi ingannando molta gente (Daniele8:23), e prima di rivelare la sua vera natura, prometterà di risolvere i problemi universali dell'uomo, compresa la povertà, offrendogli una soluzione ai problemi sociali che lo attanagliano. infine unirà il mondo in un'unica religione globale e di stato. Ma, è scritto che questo non avverrà [non potrebbe avvenire] se prima non si sarà verificata la grande apostasia, (2Tessalonicesi 2:3) ovvero l'allontanamento dell'uomo dai principi assoluti divini, ove rifiutando la guida di DIO l'uomo è completamente abbandonato a se stesso ed alla sua sola personale interpretazione delle leggi universali. Questo leader mondiale obbligherà infine chiunque ad aderire al suo governo. Obbligherà tutti a prendere un marchio, un microchip di identificazione nel corpo con cui tutti saranno collegati perennemente ad un cervello elettronico centrale in grado di ordinare cosa vada fatto e cosa no, a cui infine, verrà imposta l'adorazione come a un dio. (Apocalisse13:15,18)

pur accettando il relativismo morale, I creatori di Zeitgeist rifiutano i valori di bene e male. Questo dovrebbe già dire qualcosa.

Andiamo ora a vedere su quali elementi si basa lo “Zeitgeist morale” proposto dal film,e quindi dal loro programma .
Julian Huxley ha definito la condizione del transumanesimo come “l'uomo restante uomo, ma che trascende se stesso, realizzando nuove possibilità per la e della sua natura umana”.
Tuttavia, dal 1990, il Dr. Max More ridefinirebbe radicalmente il transumanesimo come segue:
Il transumanesimo è una classe di filosofie che cercano di guidarci verso una condizione postumana.”
Il transumanesimo (o transumanismo) riparte molti elementi di umanesimo, compreso il rispetto per la ragione e la scienza, un impegno per il progresso e di una valorizzazione dell'umana (o transumana) esistenza in questa vita ...il transumanesimo differisce dall'umanesimo nel riconoscere e nel prevedere [ATTUARE] delle alterazioni radicali nella natura, e le possibilità della nostra vita derivanti dalle varie scienze e tecnologie..
il transumanesimo sostiene l'uso di nanotecnologie,di biotecnologie, di scienze cognitive e di tecnologie in grado di proiettare l'umanità in una condizione “postumana”. Una volta che si è arrivati a questa condizione, l'uomo cesserà di essere uomo. Egli diventerà una macchina, immune alla morte e a tutti gli altri “punti deboli” intrinseci alla condizione umana. L'obiettivo finale è di diventare un dio. Il transumanesimo è strettamente allineato al culto dell'intelligenza artificiale.(5)
Nel libro molto influente “The Age of Spiritual Machines” il “sommo sacerdote” dell' “AI” intelligenza artificiale e del transumanesimo Ray Kurzweil, sostiene che l'immortalità tecnologica potrebbe essere realizzata attraverso la fomazione di immagini a risonanza magnetica o una certa tecnica di lettura e di replica delle strutture neurali del cervello umano all'interno di un supercomputer ( " immortalità tecnologica" ). Attraverso la fusione del computer e l'uomo, Kurzweil ritiene che l'uomo "diventa come gli spiriti di dio che abitano il cyberspazio così come l'universo materiale".
sempre Kurtzweil afferma : “entro il 2020 ci sarà un unico governo mondiale”.
Nel libro dell'Apocalisse leggiamo: ..”Le fu concesso di dare uno spirito all'immagine della bestia affinché l'immagine potesse parlare e far uccidere tutti quelli che non adorassero l'immagine della bestia. (Apocalisse 13:15).
Un supercomputer governato da uno spirito malvagio. Ne abbiamo già parlato qui.

in un'interessante articolo del 16 marzo 2009 del New York Times relativo ad uno Z-Day tenutosi a Manhattan, al quale presenziavano J.Fresco, Peter Joseph e Roxanne Meadows, troviamo una citazione in merito al Venus Project di Jaques Fresco:
That’s where Mr. Fresco came in, an author, lecturer and former aircraft engineer at Wright-Patterson Air Force Base in Ohio who has spent the last six decades working on the Venus Project, a futuristic society where (adjust your seatbelts, now) machines would control government and industry and safeguard the planet’s fragile resources by means of an artificially intelligent “earthwide autonomic sensor system” — a super-brain of sorts connected to, yes, all human knowledge.”

(Traduzione parziale): “una società futuristica in cui le macchine avrebbero il controllo del governo, dell'industria e salvaguarderebbero le fragili risorse del pianeta per mezzo di un artificialmente intelligente “sistema sensore autonomo globale”, un tipo di super-cervello collegato a, sì, tutta la conoscenza umana”.
un computer onnipotente, onnisciente e onnipresente.
la risposta di Jacques Fresco...”quale”?, inizia adesso ad assumere contorni molto più chiari .
Il film Zeitgeist addendum 2008, [prodotto da Peter Joseph] promuove il Venus Project come un mezzo, o meglio la ”SOLUZIONE” per risolvere i problemi del mondo. Il Venus Project è un piano di progetto tecnocratico dove non esiste il denaro, e dove vi sono treni, e altre “invenzioni” create per realizzare una società utopica, in realtà, una celata distopia. Il Venus Project, propina la menzogna che la tecnologia “libererà l'uomo”, potrà risolvere tutti i nostri problemi e creerà una società non perfetta, ma superiore a quella attuale, e nella quale non vi saranno più lavoro, leggi, prigioni, polizia, assistenza sociale, professioni...
La stessa denominazione del progetto contiene già una prima rivelazione dei significati occulti che stanno dietro ad esso. Venus infatti è riferito in maniera celata a Lucifero che è associato esotericamente da queste organizzazioni al pianeta Venere [venus project – progetto Venere – progetto Lucifero]. Possiamo sapere in “quale” dio credono.
L'illustrazione in testa all'articolo con un'invenzione del venus project di Jacques Fresco, è stata inserita in un supplemento della rivista “Chic Today” uscita in edicola e riproposta in formato web. Questo allegato del Venus Project è SPONSORIZZATO dalla SONY.(1) Multinazionale tra le più importanti legate alla Trilateral commission (9) organizzazione ispirata e creata da David Rockefeller. Come il gruppo Bilderberg, si tratta di un'organizzazione dall'ideologia mondialista.
Le più importanti multinazionali legate alla Trilateral: Coca Cola, IBM, Pan American, Hewlett Packard, FIAT, Sony, Toyota, Exxon ( già Standard Oil, la capostipite delle compagnie petrolifere americane, di personale proprietà Rockefeller), Mobil, Dunlop, Texas Istruments, Mitsubishi.(link).
Anche La Sony, come la Siemens di cui parlavamo nel precedente articolo, si collega al Venus Project. Dobbiamo sempre ricordare che il Venus Project è un progetto dove è previsto che la tecnologia e le macchine governeranno completamente la terra e l'uomo, da questo potete comprendere il perchè, queste aziende che producono tecnologia, abbiano dei collegamenti con il Venus Project . Chi pensate che potrebbe produrre queste macchine che vedete nei disegni di Fresco? Quale multinazionale produrrà il supercomputer centrale che tutto controllerà del nuovo mondo unificato del Venus Project? A qualcuno ,[gli stessi di sempre] è già stata promessa da tempo la personale fetta di “futuro”. E di POTERE.






altre Fonti:
(1) http://daily.chictoday.com/2009/03/10/the-reality-of-fantasy-jacque-fresco-the-venus-project/ (pagina 2)
(2) http://it.wikipedia.org/wiki/Jacque_Fresco
(3) The New York Times - "They’ve Seen the Future and Dislike the Present"
http://www.nytimes.com/2009/03/17/nyregion/17zeitgeist.html?_r=3
(4) “The Ascendancy of the Scientific Dictatorship”- Phillip Darrell Collins, Paul David Collins
(5) http://www.conspiracyarchive.com/Commentary/Luciferianism.htm
(6) Zeitgeist Addendum parte 12 (sottotitoli italiano)
http://www.youtube.com/watch?v=IEho0eky5t8
(7) the case of Martin Heidegger Philosopher and Nazi - http://evans-experientialism.freewebspace.com/steiner1.htm


(8) http://en.technocracynet.eu/
(9)
http://www.trilateral.org/



per approfondire su alcuni temi trattati nell'articolo potete leggere questi ottimi studi effettuati dal blogger Santaruina. qui e qui











23 commenti:

akacimea ha detto...

Ciao.Santaruina è uno dei miei blogger preferiti,lo leggo sempre come il tuo che mi pare sia stato lui(lei)a segnalarlo.D

GIONA ha detto...

Ciao Daniele,

mi fa un grande piacere che tu ci legga sempre.

Santaruina è un ottimo blogger.

penso sinceramente che sia un lui :D

un abbraccio,

Giona

GIONA ha detto...

Anonimo,

abbiamo già avuto modo di apprezzare le tue inconfutabili argomentazioni

la Verità a volte fa male. Fa male quando la si respinge anche di fronte all'evidenza.

ti saremmo grati se tu ci facessi sapere per quale motivo gli autori di Zeitgeist hanno degli sponsor multinazionali che fanno parte del Bilderberg e della Triateral Commission.

Se ve ne fosse ulteriore bisogno, il tuo comportamento dimostra esattamente le cose esposte nell'articolo. Hai delle idee molto confuse sul significato di libero arbitrio, che è una cosa personale appartenente ad ognuno di noi nella forma e nella possibilità di scegliere il bene o il male di fronte a qualsiasi
cosa che si presenti nella propria vita. Questo include anche la possibilità di esporre la propria opinione su qualsiasi cosa. Non capisco quindi a cosa tu ti riferisca quando dici che “state andando contro di lui (Dio) perchè non seguite il libero arbitrio”.

Forse stai parlando del fatto che stiamo denunciando pubblicamente le bugie dei film Zeitgeist? E che questo intaccherebbe in qualche modo il libero arbitrio degli autori dei film a dire bugie? o dei convinti seguaci come te a sorbirsele in pace come un fruttino?
... mmh dovremmo forse non farlo? Ma a quel punto non sarebbe non rispettare il libero arbitrio di chi sputa menzogne su Gesù Cristo. A quel punto sarebbe censura.

Dire la Verità, non è MAI mancare di rispetto al libero arbitrio altrui. Poichè anche in questo caso negli altri rimane sempre la possibilità di scegliere (libero arbitrio) se ascoltarla oppure no. Proprio come stai dimostrando tu.

Quello che interessa a noi è mettere gli altri nella possibilità di effettuarla questa scelta. E dargliene la possibilità tramite l'informazione e l'esposizione delle innumerevoli reali menzogne contenute nei film. tramite l'informazione di cosa si nasconda dietro ai film e dei loro veri obiettivi.


Prima di asserire “Dio non esiste”, cercalo in tutto l'universo.

quando avrai potuto farlo e non l'avrai trovato ... allora torna e ti crederò.



p.s.
non sono mai andato personalmente a parlare dentro i vari gruppi Zeitgeist, ma vedo al contrario che qualcuno viene invece qua a discuterne.


in Verità,

Giona

GIONA ha detto...

ricordiamo che i commenti contenenti parole volgari e un linguaggio scurrile, NON verranno pubblicati.


Giona

Santaruina ha detto...

Stai facendo un ottimo lavoro su zeitgeist., qui si sta colmando un vuoto nella rete che a questo punto appare anche un po' preoccupante.
La visione di zeitgeist ha infatti attecchito principalmente tra coloro che si occupavano di scoprire le trame di questo "nuovo ordine mondiale", e questo a pensarci bene ha anche del paradossale.

Un caro saluto.

GIONA ha detto...

Caro Santaruina, è un piacere vederti da queste parti. Ricevere il tuo incoraggiamento, di cui ti ringrazio, è per me un vero onore.

la cosa che anche a me lascia sconcertato, ti confesso, è proprio riscontrare le cose che hai esposto.
Sì la cosa è preoccupante.
so che anche tu conosci il perchè stia accadendo questo.

Dio ti benedica.

un grande abbraccio,

Giona

Iafet ha detto...

Il miglior risultato conseguibile dal maligno è far credere che non esista o, peggio, che sia qualcosa di buono e giusto.
Zeitgeist ne è davvero un eccellente esempio.
Continuiamo, tutti assieme, a lavorare.

Un abbraccio.
Iafet.

Anonimo ha detto...

Ottimo articolo. personalmente ritengo Zeitgeist un buon punto di partenza, la discussione intorno ad esso non può fare altro che aiutare a chiarirsi un po' le idee. Comunque blog interessante il tuo, anche se la nostra "visione" non è comune. lieto di trovare da queste parti pure Santaruina :)

Asoka
http://asoka.splinder.com/

GIONA ha detto...

ciao Asoka,

ti ringrazio, arriveranno altri articoli su Zeitgeist (con un pò di pazienza..:)

mi auguro che per tutti possano essere un punto di partenza per poter riflettere prima di perdere completamente la possibilità di farlo.


un saluto.

Giona

akacimea ha detto...

Ot feisbùk:sono riuscito a fare ritornare sui propri passi una ex-blogger (bravissima) che si era iscritta entusiasticamente a faccialibro grazie anche a voi.Merito un premio vero ? :-))D

GIONA ha detto...

bravo Daniele, avanti così

se ho capito bene grazie anche a noi che è ritornata indietro, e non che si è iscritta spero.. :D

ciao amico mio, un abbraccio


Giona

Iafet ha detto...

A Daniele: grande. Continua così.

akacimea ha detto...

Sì il senso del mio comm.è stato ambiguo,intendevo dire che grazie anche a voi le ho detto di desistere.Vedo che poi si è capito.
...a volte ho problemi in una frase con troppe subordinate...:-))

Cespuglio ha detto...

Grazie davvero per la tua opera di argomentazione e divulgazione. Le note sono sempre apprezzate, visto che al contrario Zeitgest è allergico alla citazione delle proprie fonti!
Sono arrivato qui cercando informazioni su Zeitgest e Progetto Venus, per capire chi c'era dietro. La mia capacità critica mi ha fatto vibrare quando ho visto entrambi i film e ho percepito che usavano il mezzo multimediale meglio delle lobby che denunciavano. E poi i loro ragionamenti si contraddicevano.
Però io ero già corazzato di senso critico: chi non ne è provvisto, assorbe come vere le argomentazioni esposte con tecnica luciferina, collegando in maniera verosimile i vari argomenti. E se non percepisci il pericolo, non cominci a cercare verifiche e argomentazioni.
Comunque, io sono qui e per fortuna ci sei tu: almeno ora so chi c'è dietro il progetto. Nei siti manca il tipico "Chi siamo" che dovrebbe dare un minimo di trasparenza.
Tra parentesi: non credo nel soprannaturale e mi affascina la tecnologia, ma dire che la religione è il male e la tecnologia ci salverà è una vera bestemmia. La religione ci indica per simboli i comportamenti da seguire per rimanere in sintonia con gli altri e col mondo, mentre la tecnologia e la trasformazione dell'uomo in macchina è proprio l'alterazione della propria essenza. Come fanno quelli di Zeitgest a dire che bisogna seguire la filosofia di Gaia e poi dire che ci dobbiamo affidare alla tecnologia, che invece sta alterando pericolosamente la natura nel suo fondamento, il genoma? Questo è il male, ossia l'alterazione della propria natura.
Non ho un mio sito su cui ospitare un link a questa pagina, ma ho già segnalato questo articolo in un forum in cui si parlava di Zeitgest.
Guardando i due film mi è venuto in mente "la possibilità di un'isola" di Houellebecq, il quale ci dà un'immagina di dove tutto questo ci potrebbe portare.
Ancora grazie e scusate la lunghezza del messaggio ;P

GIONA ha detto...

@Cespuglio

carissimo amico,

ti ringrazio sinceramente del tuo commento,
sono commenti come il tuo che ci incoraggiano ad andare avanti nell'opera che abbiamo intrapresa.

Però io ero già corazzato di senso critico: chi non ne è provvisto, assorbe come vere le argomentazioni esposte con tecnica luciferina, collegando in maniera verosimile i vari argomenti. E se non percepisci il pericolo, non cominci a cercare verifiche e argomentazioni.

Questa è la chiave per riuscire a non farsi sedurre mai da niente. Purtroppo chi produce i tali film, così come la maggioranza dei prodotti che sforna continuamente questo sistema nel quale ci troviamo, è perfettamente a conoscenza di come riuscire a far breccia nelle menti più deboli. Per chi è rabbioso verso la religione o verso Dio fino al punto in cui vorrebbe che fossero cancellati per sempre dalla terra, non mi preoccupo. Ciò che mi intristisce di più è vedere molte persone (giovani soprattutto) che credono ciecamente a ciò che gli viene detto in questi film, ma non solo, ancora più tediante è vedere come si faccia leva sulla loro ingenuità inducendoli a credere che questo Venus Project sia veramente l'unica alternativa possibile nella loro vita.

Ad esempio, mi sono imbattuto in un gruppo di persone che si dicevano fra loro che le giuste risposte alla maggioranza delle cose descritte nel mio primo articolo dedicato ad addendum, le avrebbero trovate fra le FAQ fornite loro dal Zeitgeist Movement!

Questo determina purtroppo l'evidenza di un brainwashing già abbastanza avanzato che non permette più di avere capacità critica se non nella direzione dove viene spinta esclusivamente dai film. Praticamente in tale ambito si è consolidata la convinzione che i produttori, gli autori e tutte le figure chiave dei film, siano persone degne della massima e incondizionata fiducia.

Per fare un altro esempio, Ho trovato un articolo in giro per la rete in cui si dichiara che il Venus Project non comprende l'utilizzo del microchip RFID perchè nel film non ne viene parlato.
Il problema di fondo è lo stesso e dimostra ancora di più la sua gravità. soltanto perchè nel film di una cosa non ne viene parlato significa che non è vera!

Mi sembra un po' la vignetta che ritrae un passante a fare un giro di notte assieme al suo cane, e ad un certo punto arrivato di fronte ad una banca ne trova le porte divelte, poi da esse vede uscire un uomo con pesanti sacchi pieni di denaro sulle spalle, al che il passante gli chiede, scusi, ma lei è mica un ladro? E il ladro gli risponde, no no, può verificare lei stesso, vede? Le porte della banca sono sfondate, il denaro che ho in questi sacchi lo sto portando via soltanto affinchè non lo rubino. Il passante saluta il ladro e torna a casa pensando a quanta brava gente si può incontrare di notte....

Chi va a leggere le FAQ del Venus Project agisce come il passante, che va a chiedere a un ladro se di mestiere fa il ladro. Ma ciò che sconcerta in egual misura è che poi creda pure a cosa gli viene risposto. Ora, mi domando, si può davvero arrivare a pensare che chi ha delle intenzioni genocide debba affermarlo neessariamente nelle sue FAQ? ..“sì verrete chippati tutti per essere collegati al controllo globale del supercomputer del Venus Project”..!
oppure possa arrivare a scrivervi: “sì chi non vorrà farsi chippare verà fatto fuori”..!

le menzogne hanno soltanto forza quando purtroppo si è rifiutata precedentemente, a priori la verità. E infatti prima hanno fatto bere i contenuti della prima coppa, del primo film, la prima dose di sonnifero. Nel secondo invece sono stati somministrati gli allucinogeni.

(continua sotto...)

GIONA ha detto...

..Carissimo Cespuglio, sono io che ti ringrazio, mi infonde speranza vedere che ci sono ancora persone in giro con personale capacità critica come te.

La tecnologia non è il male, è come viene usata. Un coltello in realtà, di per sé non è nient'altro che un coltello. sono gli uomini che decidono se usarlo per tagliare il pane o per uccidere.

Un abbraccio

Giona

GIONA ha detto...

p.s.

Come fanno quelli di Zeitgest a dire che bisogna seguire la filosofia di Gaia e poi dire che ci dobbiamo affidare alla tecnologia, che invece sta alterando pericolosamente la natura nel suo fondamento, il genoma? Questo è il male, ossia l'alterazione della propria natura.

riguardo a questa tua intelligente domanda prova a dare un'occhiata a questo sito leggilo in tutte le sue parti, ti darà molte risposte.

Anonimo ha detto...

vi chiedo una cosa.
dio è onnipotente e ognisciente,giusto?
questo mi fa pensare che la storia del libero arbitrio sia un po' debole.
se egli sa già tutto come può l'uomo fare una scelta libera se ciò che deve essere è già "scritto"?
con rispetto penso che il libero arbitrio non sia compatibile con l'ogniscienza di dio e ciò implica anche la non onnipotenza,o mi sbaglio?

GIONA ha detto...

Ciao Anonimo,

Dio è certamente onnisciente, quindi sa ogni cosa. Ma tramite il libero arbitrio lascia a noi la possibilità di scelta personale su tutto ciò che facciamo. Nella Bibbia trovi gli eventi della storia dell'uomo, e il piano di Dio per una felicità e una pace vere ed eterne.
Ma a scegliere da quale parte stare siamo soltanto noi. Non c'è scritto nella Bibbia che cosa faremo io o te in preciso. Questo sta soltanto a noi determinarlo nell'arco della nostra vita.

Dio sa che ci saranno uomini che per libera scelta rifiuteranno fino alla fine la guida di Dio, e questi uomini, per questo motivo cercheranno di distruggere la presenza di Dio dalla terra, e cercheranno di farlo anche tramite la persecuzione e l'uccisione di chi crede in Gesù Cristo.
Ma sa anche che ci sono sulla terra uomini che ascolteranno la sua voce riconoscendo che soltanto tramite il piano d'amore del nostro creatore potremo avere un pianeta veramente privato del male oggi presente, e eternamente giusto. Questi uomini saranno quelli che abiteranno la terra a venire.
Ma a decidere se essere tra questi ultimi o tra gli altri a lui opposti, siamo solo noi a deciderlo. Senza la nostra libera scelta nessuno può farlo per noi, neppure Dio.

Purtroppo alcuni credono che Dio sia un dittatore "autocrate". Non è così. Egli ha bisogno del nostro amore, e noi tanto più del suo. L'uomo può per libera scelta allontanarsi da Dio rifiutandolo, Ma non potrà mai annullarne l'esistenza. Egli riprenderà ugualmente il controllo della creazione.

Quanto siano importanti le nostre azioni e le nostre scelte puoi capirlo anche da questo articolo sul fatalismo Un uomo un giorno tramite la sua scelta di comunicare con Lui in merito a una determinata questione fece cambiare idea a Dio. Questo è significativo nel comprendere che Dio attende le nostre scelte e le ascolta. lascia a noi ogni possibilità. E sempre, le nostre scelte determinano il nostro futuro. La sua onnipotenza non è quindi determinata dal creare degli automi che lo seguano obbedendogli come marionette. Certo, se volesse potrebbe fare anche questo, ma non è il suo piano.

Egli vuole essere conosciuto, il suo è esclusivamente un piano d'amore, e lo possiamo determinare proprio dalla regola che si è imposta di non intervenire nelle nostre scelte, nel nostro libero arbitrio.

Ciao e grazie,

Giona

zapata ha detto...

ok do per buono quello che dici, però...se lui è ogniscente già conosce la tua scelta a priori,e lui che ti crea e dal momento che lo fa già sa tutto su di te,ciò che penserai e ciò che farai,francamente questo non riesco a spiegarmelo.
per esempio dio mi ha creato e dal momento che lo ha fatto già sapeva che io avrei scritto queste parole,quindi la mia esperienza di vita non è frutto delle mie scelte, la mia vita è così perchè così doveva essere.
per capirci meglio giovanni il battista non è stato quello che è stato per sua libera scelta ma perchè così doveva essere

GIONA ha detto...

zapata, siamo un pò OT, fa niente, ma se tu volessi però approfondire ulteriormente ti chiederei gentilmente di inviarmi anzi una e-mail.

riporto due parti del tuo commento:

"...se lui è ogniscente già conosce la tua scelta a priori,"

"per esempio dio mi ha creato e dal momento che lo ha fatto già sapeva che io avrei scritto queste parole,quindi la mia esperienza di vita non è frutto delle mie scelte, la mia vita è così perchè così doveva essere."

...

certo, come dicevamo già nel precedente commento, Lui conosce, ma noi no.
tra il SAPERE e il FARE c'è una differenza.

lui CONOSCE, ma sei tu che FAI. non è che Dio ha deciso cosa devi fare tu capisci? sei tu che lo decidi in prima persona. non è Lui che fa questa scelta.

sa ciò che farai tu, ma non sarà Lui a deciderlo per te.
non è che sta scritto ciò che DOVRAI fare.


veniamo un attimo a questo:

"per capirci meglio giovanni il battista non è stato quello che è stato per sua libera scelta ma perchè così doveva essere"


di Giovanni il Battista, si legge in Luca3:
la parola di Dio fu diretta a Giovanni,figlio di Zaccaria, nel deserto.
Ed egli andò per tutta la regione intorno al Giordano, predicando un battesimo di ravvedimento per il perdono dei peccati, come sta scritto nel libro delle parole del profeta Isaia:
«Voce di uno che grida nel deserto:
"Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri.(Luca3:2,4)

a Giovanni Battista fu diretta la Parola di Dio nel deserto, gli fu quindi richiesto di andare a preparare la via, ed egli obbedì a fare ciò che Dio gli disse.

anche se era scritto che sarebbe giunta la voce di uno che grida nel deserto, egualmente Giovanni possedeva la stessa libera scelta di ognuno di noi di fare la volontà di Dio o la Propria. quindi di ascoltare e seguire la Parola di Dio o di rifiutarla.

rimane da dire che di solito Dio non si rivolge in maniera così evidente e diretta ad uomini che non siano degni di accogliere le sue richieste e fedeli da adempierle.

un esempio al contrario invece (e anche qui si capisce il libero arbitrio) è quello dato da Re Salomone, che da grande uomo di Dio che era, cadde successivamente nell'idolatria e si rivolse per propria scelta alle tenebre.

di certo Gesù non fa questo genere di scelte per noi, così come nessun'altra.






Giona

Anonimo ha detto...

scusate la casuale intromissione ma io ho visto il film in questione e mi sembra che parli di fatti tangibili o quantomeno logicamente desumibili dalla cronologia degli avvenimenti.
ora che dietro a tutto ciò ci possa essere un secondo fine ci può stare però detto da un blog come il Vostro dove per avere una logicità si deve prima "credere a prescindere" lo trovo bizzarro.
Questo senza le mie parole vogliano suonare come offesa alle vostre credenze giacchè credo che ognuno debba essere libero di pensare e fare ciò che crede,nel rispetto delle altre persone.
grazie dell'ospitalità
Claudio

GIONA ha detto...

ciao Claudio,

mi sembra che negli articoli vengano riportate fonti che tu stesso puoi verificare..
se poi invece che a dei cristiani, ti è più facile credere a tutto ciò che ti viene scodellato tramite dei film fatti ad hoc, noi possiamo farci davvero poco.

Penso che sia una questione di maturità personale e un dovere intellettuale che dobbiamo a noi stessi il cercare se una cosa raccontata sia conforme alla realtà oppure sia costruita di sana pianta per supportare un programma.

il problema è che questa gente assieme alle loro considerazioni sui fatti "cronologici" o di attualità, inseriscono la loro agenda per il nuovo ordine mondiale e ancora prima le menzogne su Gesù Cristo, tra l'altro già ampiamente smentite. In pratica, stanno cercando da tempo di riscrivere la storia, e questo parte da più lontano da ciò che ti fanno vedere nei film Zeitgeist. I film Zeitgeist altro non sono che un'appendice attiva della loro agenda. Quello che vogliono che tu veda, ma se approfondirai, allora riuscirai a scoprire da dove partono, dove affondano le loro radici.

Claudio, sai in quanti vengono a visitarci con le proprie considerazioni personali senza aver appurato prima se le fonti di Zeitgeist aderiscano veramente alla realtà oppure no?
Mi sembra quindi pregiudiziale la tua opinione che tu non riesca ad accettare le cose esposte in questo blog soltanto perchè cristiano.

Se davi un'occhiata in Home Page sulla destra...abbiamo appositamente inserito 28 link che confutano Zeitgeist in ogni suo aspetto, alcuni cristiani ma molti altri no. MA dicono tutti esattamente le stesse cose.
nonostante questo, non pensi che sia una bizzarra convinzione credere che soltanto perchè dei siti sono cristiani dicano menzogne, e invece gli autori di Zeitgeist dicano la “verità” perchè antiCristo?

a te la scelta se voler renderti conto che le fonti, nonchè gli autori e collaboratori di Zeitgeist provengono tutti dalla Massoneria e dalla Teosofia, se il loro programma è lo stesso del marxismo e del transumanesimo, se i loro obiettivi sono gli stessi degli illuminati come Rockefeller e Co., oppure se prendere queste informazioni come puri dettagli insignificanti.


certo è che dalla tua scelta dipenderà il tuo futuro.

Auguri Claudio.





Giona

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |