28 settembre 2010

PERSONAGGI DI ZEITGEIST - JORDAN MAXWELL


Jordan maxwell, o Jordan Maxshill, alias Russell Pine, è una delle “accreditate fonti” del film Zeitgeist, oltre ad essere la voce narrante del film anticristiano. è sua difatti la dichiarazione con la quale affermano di voler essere “accademicamente corretti” nel dire le menzogne sul cristianesimo.
qua sotto riportiamo il discorso “accademicamente corretto” di questo personaggio proveniente dall'”accademia degli onesti” di Zeitgeist e del quale gira in rete molto materiale, compreso una serie di video dove egli ”debunkerebbe” gli illuminati (per poi andarci a letto..).

Voce narrante nel film zeitgeist 1: Jordan Maxwell

Non vogliamo essere ostili, ma vogliamo basarci sui fatti. Non vogliamo ferire sentimenti, ma vogliamo essere accademicamente corretti, rispetto a ciò che comprendiamo e sappiamo essere vero. La Cristianità, appunto, non si basa sulla verità. Abbiamo scoperto, infatti, che la Cristianità non era niente più che una storia Romana, sviluppata in modo politico. La realtà è che Gesù era la divinità Sole della setta gnostica Cristiana e come tutti gli altri Dei Pagani, era una figura mitologica...  (Zeitgeist, la più grande storia mai raccontata, Jordan Maxwell)

Dunque, Jordan Maxwell (che anch'egli attinge dal falso egittologo nonchè druido Gerald Massey e da molte altre fonti anticristiane) ci dice che vuol essere “accademicamente corretto” nel dire menzogne sulla Cristianità. Abbiamo già potuto vedere quante ne siano contenute nei film, e abbiamo potuto vedere che l'obiettivo principale a cui sono dirette è proprio Gesù Cristo. Non a caso come abbiamo potuto vedere anche dai precedenti articoli, i film fanno parte e promuovono il piano degli illuminati per il dominio del mondo, i film promuovono il vero New World Order e l'ascesa dell'antiCristo.

Di Jodan Maxwell alias Russell Pine, è possibile apprezzare questo suo essere “accademicamente corretto” nel constatare quanto la sua “onestà accademica” sia stata valida nel condurlo alla FALSIFICAZIONE DI DOCUMENTI a scopo di lucro con relativa denuncia e condanna da parte della legge.

Nel 2003 Jordan Maxwell è stato denunciato dalla FTC  al tribunale federale per falsificazione di patenti/licenze internazionali e altri vari documenti che vendeva illegalmente tramite il sito web che si chiamava BBCOA.com ( Better Book and Cassette of America).http://www.bbcoa.com

dal Dicembre 1999 al Gennaio 2003 ha utilizzato il sito web dove si vendeva Video, Audiocassette, Libri esoterici ecc. Come mezzo per vendere illegalmente e in maniera ingannevole nei confronti degli acquirenti, FALSE Patenti Internazionali - International Driving Permit, documenti falsificati per la riparazione del credito chiamati Bogus Credit Repair Services e altri documenti falsificati chiamati Sham Debt Termination Programs.

I permessi di guida internazionale, i cosiddetti IDP International Driving Permit, venivano venduti ad un prezzo che oscillava dai 65 ai 375 Dollari, quando il prezzo, la tassa reale per i documenti autentici era soltanto di 10 Dollari, e questo molte volte a povera gente che per vari motivi si trovava in una situazione di difficoltà, anche immigrati. I film Zeitgeist si scagliano contro il sistema monetario e i soldi. ma vediamo che intanto tutti i personaggi cercano di far soldi, e anche illegalmente. (ma Zeitgeist non era contro il sistema monetario..??)

Andiamo a vedere cosa sono i Credit Repair Services che vendeva illegalmente nel sito Jordan Maxwell. “Bogus Credit Repair Services”, servizi di riparazione del credito, ovvero un servizio che permette ad un cattivo pagatore, tipo protestato o simili,con uno scarso punteggio, di ottenere un punteggio più alto. Praticamente tramite la falsificazione di questi credit repair services-credito di riparazione, creano al debitore nei guai, una nuova figura debitoria “pulita”, insomma ti danno una faccia debitoria nuova. Lo stesso Governo statunitense dice che queste cose sono fasulle. Che la posizione debitoria può migliorare ma occorrono anni. La truffa naturalmente è sempre la via più veloce... “Bogus”, “simulato” Praticamente “Servizio di riparazione del credito fantasma”.

Sham Debt Termination Programs significa invece “programma fasullo di terminazione del debito”. Per comprendere meglio in cosa consistano queste operazioni truffaldine per far soldi, leggiamo la sinossi (a cura di Iafet) di un articolo in inglese che lo spiega in breve:

Blocca legalmente il tuo debito con le carte! Puoi essere libero dal debito in 4-6 mesi!

Comunicazioni come questa fanno parte di un programma di ampia diffusione in Internet negli ultimi anni. E’ chiamato “Terminazione del debito delle Carte di Credito” e le vittime pagano 1000 dollari per questo servizio fasullo. Una vittima ne pagò più di 15'000! In questo articolo ne spiegherò i principi, e come evitarlo.

Descrivo uno schema da non confondere con il Consolidamento del Debito o la Negoziazione del Debito, legali, al fine di risolvere il debito.
Il modo per distinguere da queste la Terminazione del debito, è che in quest’ultima tu non possiedi denaro.

Con il Consolidamento del debito, ripaghi tutto il tuo debito. Con la Negoziazione, paghi un ammontare, tipo 50%, mentre il creditore lascia ampi margini sul restante.

Nella Terminazione, i promotori del servizio affermano che tu non debba pagare nulla (eccetto la parcella da loro richiesta…). Ti convincono che legalmente, con documenti pressochè magici, puoi annullare il tuo debito.
Per poter comprendere questo imbroglio, dobbiamo guardare un attimo indietro.

Negli anni 70 ci fu un movimento di protesta contro il sistema di tassazione di allora. Le persone dicevano che fosse incostituzionale. Si rifiutarono di pagare le tasse. La Terminazione del Debito assomiglia a quel movimento. Tra i professionisti è chiamato “movimento di protesta monetaria” (non vi ricorda un pò i "contenuti" del film zeitgeist? Ndr)

Allo stesso modo del movimento di protesta contro le tasse, esiste un tema comune. L’idea di base è che il sistema monetario della Federal Reserve non permetta alle banche di prestare più denaro di quanto ne abbiano. Quindi, in accordo a questa interpretazione, le “banche di credito” sono le responsabili di questa truffa.

Seguitemi adesso, perchè la logica può diventare strana. Se una banca non può prestare il suo denaro, come può una banca di credito estendere il credito? La rivendicazione è che l’accordo sottoscritto sulla carta di credito diventa una forma di moneta esso stesso, nel momento in cui viene firmato. L’idea è che la banca “deposita” i tuoi accordi come un attivo nei suoi libri, ed ogni credito che usi equivale ad una passività su tale valore. In altre parole, il concetto è che ottieni la tua moneta dalla banca di credito.

Diciamo così che la tua esposizione con la banca di credito ABC sia di 10'000 dollari, ottenuti per le spese giornaliere. La truffa dice che tutto ciò che devi fare è notificare alla banca che tu rivuoi indietro il tuo “deposito” originale. In ogni caso, tu permetterai alla banca di controbilanciare quello che hai ottenuto in prestito contro quello che hai in “deposito”. Non devi riequilibrare nulla!

Come possibile immaginare, alle banche queste cose non piacciono. Specialmente quando chi le usa è un cattivo pagatore. Ma i truffatori hanno molti metodi.

Una delle tecniche è l’uso di discussioni fasulle di “contestazione”.

La “contestazione” consiste nel prendere accordi per risolvere le dispute senza andare dal giudice. Cosa fanno i truffatori? Preparano le persone a mettere in piedi discussioni fasulle di contestazione, per creare dispute contro i loro creditori. I creditori non mandano rappresentanti legali a questi incontri fasulli, così i debitori proseguono, creando la loro stessa conclusione. In una regolare corte, presenterebbero la loro falsa conclusione al giudice, nella speranza dell’annullamento della causa coi loro creditori.

Esistono altre tecniche, ma il punto è che il debito contratto sulla carta di credito non esiste. E’ un controsenso basato su un’errata interpretazione del sistema monetario, ad osservarlo bene diventa persino ovvio capirlo. In pratica, l’intera industria delle carte di credito, da 700 miliardi di dollari, ha basi illegali! Anche se la teoria legale usata dai promotori fosse corretta (e non lo è), pensi per un momento che il governo permetta ad un’industria del genere di affondare? Questo è quel che accadrebbe se queste dichiarazioni fossero vere ed ampiamente diffuse.

La Commissione Federale per il Commercio ha giurisdizione ma non ha ancora agito. Fidatevi, è solo questione di tempo.

Sfortunatamente, ai debitori sono stati presi milioni di dollari per un programma vuoto che non ha fatto altro che portarli in guai ancora maggiori. Se qualcuno si avvicinasse a voi con questo sistema, statene lontani!
Ricordate, potete eliminare il vostro debito con una disciplina finanziaria adeguata.

Fonte: http://ezinearticles.com/?The-Credit-Card-Debt-Termination-Scam&id=60869



ai seguenti link governativi potete trovare tutta la documentazione attestante i trascorsi giudiziari di Jordan Maxwell alias Russell Pine.

http://www.ftc.gov/os/caselist/jordanmaxwell/jordanmaxwell.shtm

http://www.ftc.gov/opa/2003/01/idpfinal.shtm

http://www.ftc.gov/os/caselist/jordanmaxwell/040617opinion.pdf

http://www.ftc.gov/os/2003/01/jordanmaxwellcmp.pdf


In questo documento (pdf) è presente lo scanning di tutto il sito BBCOA.com effettuato dalle autorità come era configurato al tempo della truffa. Nella foto sotto potete vedere una pagina del sito dove sono presenti i link ai quali era collegato (lo trovate alla pagina 21 del pdf).

Il primo link naturalmente è di Jordan Maxwell, e accanto al suo tra i link che erano presenti troviamo quello del massone, nonchè appartenente alla Skull and Bones ART BELL di cui parla William Cooper nel documento Majestytwelve. Sempre nei link del sito incriminato, più sotto troviamo il sito WATEROZ.COM che fu anch'esso protagonista di una vicenda giudiziaria relativa ad una ingente truffa e a un tentativo di pluri-omicidio conseguente alla sua condanna da parte delle autorità. David Roland Hinkson, 48 anni, era proprietario del sito Wateroz.com con il quale ha guadagnato milioni di dollari truffando la gente con la vendita di acqua minerale. Nel gennaio 2005 è stato condannato a 43 anni di reclusione per aver pianificato il tentativo di omicidio di un giudice federale, un procuratore federale, e un agente dell'IRS come vendetta per il caso penale avviato contro di lui. Qui trovate tutta la vicenda e in fondo all'articolo i link ufficiali degli atti giudiziari. Il catalogo Wateroz offriva circa 200 prodotti con false affermazioni che più di 100 malattie e le condizioni che portano a esse sono causate da carenza di minerali e possono essere efficacemente trattate con i prodotti da loro venduti sul sito. Inoltre offriva "oli essenziali" con pretese di efficacia contro oltre 100 problemi. Tra le malattie “curabili” dai loro prodotti figuravano il cancro, l'AIDS, sindrome di Down, epilessia ecc. ma... assicurava anche [sic] una buona salute finanziaria attraverso delle commissioni pagate ai distributori del “WaterOz Buyer's Club " 

Jordan Maxwell afferma apertamente che il massone 33° grado Manly Palmer Hall è uno dei suoi buoni amici [tutta bella gente insomma...] È difatti stato da lui istruito quando aveva 19 anni ed ha imparato dal luciferino Manly P. Hall tutto quello che sa. Anche Maxwell nega che il vero Dio Onnipotente è quello che ha creato l'Universo. Maxwell definisce Manly P. Hall il più grande “docente” che il mondo abbia mai conosciuto, con elogio lo definisce “un maestro spirituale”, “un insegnante”, e “un PADRE”. In questo video dal titolo -William Cooper debunks Jordan Maxwell- al minuto 1:20 si sente chiaramente la voce di Maxwell che afferma le cose qua descritte.

Jordan Maxwell nei suoi video dice che “dio” comunica con noi solo attraverso i “simboli” (di cui Maxwell conosce e vi fornisce l'interpretazione). Praticamente chi segue e resta per così dire affascinato dal “lavoro” di Maxwell non sa che in realtà sta seguendo “l'esteriorizzazione della gerarchia” di Alice Bailey, la fondatrice della New Age e discepola di HP Blavatsky. Quest'uomo è un agente dis-informatore doppiogiochista del governo occulto, discepolo di HP Blavatsky, Aleister Crowley e Ermete Trismegisto. La truffa più antica nel mondo è di vendere mezze verità o, peggio darvi UNA BUGIA nascosta al 99% di verità, ma.. una sola goccia di veleno nel latte è letale.

Dice che gli ibridi non-umani/umani sono qui e che hanno un "diritto divino" a governare su di noi e che lui è abbastanza intelligente per accettarlo. Dice anche che questi ibridi stanno per ricompensarlo per la comprensione dei loro simboli. Poi racconta della storia dei Nephilim e dei figli di Dio fornita dal suo amico massone e sionista Zecharia Sitchin, il padre delle fandonie degli Anunnaki sumeri e del pianeta blu “Nibiru” che egli dice siano gli extraterrestri che hanno creato la razza umana. gli Anunnaki a cui si riferiscono, sono in realtà entità demoniache, angeli che si ribellarono al Signore (i Nephilim che sono citati nella Bibbia) e al cui capo vi è lucifero, il “dio sole” adorato dalla massoneria e da tutte le società occulte. (osservate in questo video il suo amico massone Z.Sitchin mentre presenzia a una cerimonia massonica e in un'intervista gli stringe la mano col saluto massonico)



per chi volesse approfondire sulle fandonie illuminate e sumeriche di Zecharia Sitchin può consultare questo ottimo sito.


Di questo particolare, e cioè degli “alieni” è importante ricordare il collegamento reale al Blue Beam Project. Non è neppure un caso che Maxwell sia collegato a figure chiave del progetto di “invasione aliena” (artificiale) quali
il Dr. Roger Leir, Bruce Maccabee e Stanton T. Friedman. come si vede in questa foto.

questi uomini con J.Maxwell sono i protagonisti che hanno presentato l'inganno noto come Operazione Majestytwelve di cui parla William Cooper.

Nel Majestytwelve chiamato anche Operation Majority,  o Project Aquarius, c'è un libro chiamato blue book, e al report n.13 si legge:

RELIGIONE - Gli alieni credono in un Dio Cosmico Universale. Gli alieni affermano che gli uomini sono ibridi che sono stati creati da loro. Essi sostengono che la religione è stata creata da loro per accelerare la formazione di una cultura civilizzata e per il controllo della razza umana. . Essi sostengono che Gesù fu un prodotto dei loro sforzi. Gli alieni hanno fornito la prova delle loro domande e avere un "dispositivo" che permette loro di mostrare udibile e visivamente qualsiasi parte della storia che essi o noi vogliamo vedere.

Chiaramente non è difficile scorgere in queste dichiarazioni il tentativo di screditare la Verità di Gesù Cristo con l'ennesima menzogna. I concetti travianti contenuti in questa documentazione sono esattamente identici alla testimonianza "aliena" di Jordan Maxwell. Ciò che i più non riescono ad accettare è che questi “Extraterrestri” sono in realtà gli angeli bugiardi che seguirono lucifero nella sua ribellione, il “dio” seguito e servito dalle società occulte.

Il Dr.Roger Leir (di cui non si trovano tracce della sua reale qualifica professionale “dottoresca” è definito un “podologo”, che ..in soldoni significa un truffatore come Maxwell) ma che, conosciuto a livello internazionale per le sue presunte estrazioni d’impianti di “microchip sottocutanei alieni” propone questa conclusione: “ Noi non dobbiamo preoccuparci per il divenire dell’umanità: i nostri figli e i nostri nipoti non hanno nessun problema con i concetti di manipolazione genetica, e loro considerano senza alcun problema la possibilità di un universo abitato.”

Bruce Maccabee - CIA, ONI (Office of Naval Intelligence)

Stanton Friedman - CIA, di lui è stato detto a William Cooper (da un partecipante con occhi spalancati ad una delle conferenze ufologiche di Friedman) che, "Come fisico nucleare ha una grande credibilità". Una ricerca approfondita dei suoi datori di lavoro degli ultimi 25 anni non ne ha tirato fuori nemmeno uno che dimostrasse che Stanton Friedman avesse mai lavorato per uno di loro come "fisico nucleare"

"Questi agenti socialisti, sono i protagonisti che presentarono la truffa conosciuta come Operazione Majestic-12. Questi "falsi" documenti furono stampati dal New York Times. Fu un tentativo di portare le persone a credere a una minaccia aliena artificiale ed un "insabbiamento governativo" di visite extraterrestri. Molti dei più noti ricercatori di UFO sono agenti degli Illuminati, Marxisti, della CIA, del KGB. Operativi nel diffondere tale propaganda tra gli americani". E di preparare la strada all'instaurazione di un Nuovo Ordine Mondiale tramite una falsa apparizione aliena (Blue Beam Project).

Tutte le cosiddette "fughe di notizie" sono intenzionali progetti di disinformazione portati avanti per promuovere lo scenario da minaccia aliena pur consentendone la completa negazione da parte del governo, al fine di permettere l'ascesa di un dittatore globale (il nuovo messia New Age, l'antiCristo). l'argomento "alieni" è quanto mai "caldo", dei giorni nostri è la notizia della nomina di un capo del Ministero degli Affari Spaziali per "accogliere gli alieni" (UNOOSA) a cura dell'ONU.

Jordan Maxwell descrive il suo incontro con gli alieni e spiega come ha detto a queste entità che avrebbe fatto la loro volontà, finché esse non sono venute per lui nella sua stanza o "l'hanno rapito".
E spiega come questa operazione è stata in seguito confermata e che tali entità avrebbero adesso un "canale" (channelling) per mezzo di lui..!!

Jordan Maxwell, (che da alcune informazioni sembra che sia anche un ex testimone di Geova che ha lasciato la moglie nell'organizzazione,) è un noto artista della truffa ed esperto di occulto e magia cabbalistica, un abile oratore che utilizza il pervertimento linguistico e il traviamento dei significati delle parole e dei fatti. Insegna l'eresia, con i giochi di parole e la numerologia (grazie alle sue vie demoniache della Kabbala).

Jordan Maxwell, anche se si fa fotografare in pose sceniche con libri alle sue spalle, non ha alcune credenziali accademiche e non è un membro di una qualsiasi comunità accademica. Jordan Maxwell è nato il 28 Dicembre 1940 a Pensacola, Florida, USA. Dove egli non ha terminato nemmeno l'High School. Era conosciuto fin da giovane per essere un bugiardo patologico, e ha continuato nella sua vita adulta. Egli fornisce delle informazioni credibili su come funziona il NWO e le società segrete per far sì che la gente acquisti fiducia su di lui, poi le travia con l'inganno e la menzogna portandole al suo padrone che è lo stesso di Manly P. Hall, Il “portatore di luce”, lucifero. Ma purtroppo molte persone non vogliono la verità, ma sono alla ricerca di persone che sono d'accordo solo con quello che pensano e credono. È per questo che non comprendono il doppio gioco di questi agenti addestrati dagli illuminati, perchè spiritualmente e nella loro coscienza molti fanno già parte dell’era dell'Acquario, e appartengono al governo New Age dell'antiCristo a venire. Quindi gli “imbonitori” dell'occulto come Maxwell sono semplicemente musica per le loro orecchie.

E anche a proposito di musica non è un caso che Jordan Maxwell collabori con personaggi delle gang massoniche e occultiste americane come Afrika Baambata, Wu Tang Clan, KRS-ONE..

a questi link potete trovare dei brani musicali eseguiti assieme a Jordan Maxwell:

J. Maxwell e Afrika Bambaata - “New World Order” (scorrendo la barra lo trovate al terzo e quarto posto. Cliccando play potete ascoltarlo senza scaricarlo)
http://www.wuzam.com/mp3/New-World-Order-mp3-download 

J. Maxwell e KRS-ONE -“Astrotheology rap”
http://abmp3.com/download/7906358-astrotheology-rap-4th-quarter-free-throws.html

J. Maxwell e Wu-Tang Clan “The End”
http://abmp3.com/mp3/jordan-maxwell-the-end-wu-tang-clan.html

tutti coloro che pensano di poter “combattere” il Nuovo Ordine Mondiale seguendo alla cieca ciò che dicono i personaggi e i protagonisti del Nuovo Ordine Mondiale, dovrebbero riflettere onestamente sul fatto che ciò non può essere fatto dando credito alle loro menzogne. Da una stessa fonte non può uscire acqua dolce e acqua amara. E ugualmente dovrebbero fare quei cristiani che pubblicano nei loro siti di tutto e il contrario di tutto.. 

articolo correlato: Vi Stanno Ingannando!



Share |

22 settembre 2010


Questa è una delle domande più frequenti che ci viene posta, riguarda il problema del male. Se c'è un Dio, perchè permette l'esistenza del male? Perchè non fa qualcosa per stroncarlo? Molti ritengono che l'esistenza del male dimostra che Dio non esiste.

Talvolta al cristiano si pone il problema sotto forma di una domanda complessa: “se Dio è buono, deve essere troppo debole per fermare il male e l'ingiustizia, dal momento che esse continuano ancora. Se Egli è abbastanza potente da far cessare il peccato, allora deve essere un Dio cattivo, dal momento che non lo fa”. Dunque si tratta di un Dio cattivo o di un Dio debole? Anche gli autori biblici si lamentavano del dolore del male. “poichè mali innumerevoli mi circondano” (Salmo40:12). “Perchè il mio dolore è perpetuo, e la mia piaga, incurabile, ricusa di guarire?” (Geremia15:18). “Perchè sappiamo che fino ad ora tutto il creato, in attesa di questo grande evento, soffre e geme, come una donna che partorisce” (Romani8:22). Ammettiamo perciò senza difficoltà che il male è un problema e così pure che, se Dio avesse creato il mondo così com'è oggi, sarebbe un Dio cattivo e non un Dio d'amore.

Tuttavia dalle scritture risulta chiaro che Dio non ha creato il mondo nello stato in cui si trova adesso, ma il peccato vi è entrato in conseguenza dell'egoismo dell'uomo. La Bibbia afferma che Dio è un Dio d'amore e che il Suo desiderio era quello di creare una persona ed infine una razza che Lo amasse. Ma l'amore autentico non può sussistere se non è donato liberamente, mediante una scelta libera e volontaria. così all'uomo venne offerta la possibilità di scegliere se accettare l'amore di Dio o rifiutarlo, e questa libera scelta permise che il peccato (ed il male) diventasse reale. Quando Adamo ed Eva disubbidirono a Dio, non scelsero un male che Dio aveva già creato, ma fu la loro scelta ad introdurre il peccato e quindi il male nel mondo. Dio non è cattivo né ha creato il male, ma è stato l'uomo che si è tirato addosso il male scegliendo in modo egoistico la sua via, non tenendo conto di quella tracciata da Dio.
Ora, a causa del peccato, il mondo è in uno stato di anormalità e le cose non sono nella condizione in cui avrebbero dovuto essere. In conseguenza della caduta, l'uomo è separato da Dio, la natura non sempre è benevola verso l'uomo, il mondo animale può anche essergli ostile, e infine vi è un conflitto insanabile tra l'uomo ed i propri simili. Nessuna di queste condizioni era reale prima della caduta. Qualsiasi soluzione possa essere escogitata per i problemi che l'umanità si trova ad affrontare deve tener conto del fatto che il mondo così com'è non è quello che Dio aveva creato.

Anche se il male è una cosa reale, esso è tuttavia provvisorio ed alla fine sarà distrutto. Sta per sorgere un mondo nuovo, in cui non vi saranno più lacrime né dolore, perchè ogni cosa sarà fatta nuova (Apocalisse21:5). Il paradiso perduto sarà riconquistato, Dio porrà rimedio a ogni ingiustizia ed eliminerà una volta per tutte il male.
I cristiani hanno ragione di combattere il male, l'immoralità, la corruzione e tutti gli altri mali sociali, perchè il mondo non era destinato ad essere malvagio. Il cristiano non segue il principio che ciò che esiste è inevitabilmente giusto, né sorvola sulle trasgressioni, asserendo che questo è il modo in cui Dio ha fatto il mondo, e neanche immagina che tutto ciò che accade è voluto da Dio. Dio non desidera affatto il male, né vi passa sopra, ma lo odia. Anche se il peccato è reale, il credente non può accettarlo come stato normale delle cose, e poiché si identifica con Gesù, egli ha il dovere di giudicare le cose negative e di ribellarsi con franchezza quando il male sta per soffocare il bene. Le calamità naturali, le ingiustizie, i reati e gli squilibri mentali non dovrebbero essere accettati come se fossero parte del normale ordine delle cose in quanto non furono mai destinati ad esistere, e nel futuro regno di Dio non ve ne saranno.
Tuttavia alcuni non accettano il fatto che Dio possa permettere il male, e si domandano se sia stato saggio da parte Sua offrire all'uomo una tale scelta.
 Dorothy Sayers espone il problema del male nella giusta prospettiva:


"Qualunque sia il motivo che abbia spinto Dio a fare l'uomo così com'è, limitato, sofferente e soggetto ai dolori e alla morte, bisogna riconoscere che Egli ha avuto l'onestà ed il coraggio di soffrire ciò che l'uomo soffre. Qualunque gioco Egli stia facendo con la Sua creazione, Egli ha rispettato le Sue stesse regole ed ha giocato lealmente. Non può esigere niente dall'uomo che non abbia già preteso da Se stesso. Ha affrontato Egli stesso l'intera esperienza umana, dalle banali contrarietà della vita familiare, alle pesanti restrizioni del duro lavoro e della mancanza di denaro, sino agli orrori del dolore e dell'umiliazione, della sconfitta, della disperazione e della morte. Fu vero uomo, nacque nella povertà e morì nell'ignominia ma ritenne che ne valesse la pena”. (Dorothy Sayers, Creed or Chaos? New York, Hacourt Brace, 1949, pag.4.)

La Bibbia dice che i propositi di Dio sono talvolta incomprensibili per gli esseri umani: “poichè i miei pensieri non sono i vostri pensieri, nè le vostre vie sono le mie vie, dice l'Eterno. Come i cieli sono alti al di sopra della terra, così son le mie vie più alte delle vostre vie, e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri” (Isaia55:8,9). In forma simile, Paolo scriveva della chiesa di Roma: “come è immensa la ricchezza di Dio! Quanto è grande la sua saggezza! E profonda la sua sapienza! Per noi è impossibile capire le sue decisioni e i suoi metodi” (Romani11:33).
Sebbene la Bibbia ci informi sulle origini del male, essa non spiega perchè Dio ha permesso che ciò accadesse. Sappiamo comunque che Dio è onnisciente, che è illimitatamente saggio e che ha validi motivi, che esulano dalla nostra comprensione, per permettere che accadano certe cose.








Share |

19 settembre 2010

E' LECITO GIUDICARE GLI ALTRI CRISTIANI ?





Presto o tardi qualcuno rivolge sempre al cristiano che dimostra spirito di discernimento l’ammonizione a “Non giudicare”, citando magari anche Matteo 7:1 che dice: “Non giudicate, affinché non siate giudicati”.

Ma che cosa vuol dire Gesù quando ci ammonisce a non giudicare? Forse che non ci è lecito esprimere giudizi morali sul comportamento altrui? Che ciascuno è libero di agire e di comportarsi come ritiene più opportuno e che “non è giusto cercare di imporre i nostri criteri morali”? Vediamo meglio.
I termini “giudicare”, o “giudizio” vengono usati nella Parola di Dio in diversi modi a seconda del contesto in cui si trovano Quando essi significano “condannare, esprimere un giudizio, punire”, l’individuo deve lasciare questa prerogativa a Dio: “Non fate le vostre vendette, miei cari, ma cedete il posto all’ira di Dio; poiché sta scritto: «A me la vendetta; io darò la retribuzione», dice il Signore” (Romani 12:19). [Dio sulla terra ha dei rappresentanti che Egli delega per amministrare la giustizia sui malfattori - le autorità civili. Questo è giusto. Romani 13:1-7].

Altre volte la parola “giudicare” significa distinguere, decidere, determinare, concludere, provare, e mettere in questione. Dio vuole che i credenti lo facciano e con amore, specialmente quando devono verificare se una predicazione o un insegnamento sia in linea con la Sua Parola. Paolo scrisse: “E prego che il vostro amore abbondi sempre più in conoscenza e in ogni discernimento, perché possiate apprezzare le cose migliori, affinché siate limpidi e irreprensibili per il giorno di Cristo” (Filippesi 1:9,10).

Il Signore Gesù ci comanda ed ammonisce dicendo: “Guardatevi dai falsi profeti i quali vengono verso di voi in vesti da pecore, ma dentro son lupi rapaci” (Matteo 7:15). Noi non potremmo “guardarci”, o sapere se un profeta sia falso oppure no se noi non esercitassimo la facoltà di giudizio. Per questa ci viene dato un criterio oggettivo:

Alla legge! Alla testimonianza!» Se il popolo non parla così, non vi sarà per lui nessuna aurora!”(Isaia 8:20).

Vi sono ambiti in cui il credente generalmente non deve giudicare. Nella maggior parte dei casi, per esempio, egli non deve giudicare se una persona sia o non sia salvata, se professa di essere scritturalmente nata di nuovo: «Il Signore conosce quelli che sono suoi» (2Timoteo 2:19).

Non dobbiamo giudicare nemmeno le altrui motivazioni. Solo Dio può scrutare il cuore e conoscere le motivazioni che sottostanno alle azioni (1 Corinti 4:1-5) [Vi sono però, nella Scrittura stessa, eccezioni a questo principio - es. Filippesi 1:15-18].

Inoltre noi non dobbiamo giudicare i credenti al riguardo del mangiare certi cibi o del bere certe bevande, o dell’osservare certe festività, ecc. (Romani 14; 1 Corinzi 10:23-33; e Colossesi 2:16,17).

Troppi credenti restano immaturi o sono di fatto condotti in errore perché cercano di esercitare amore indipendentemente da quel giusto discernimento e giudizio di cui la Scrittura parla. I cristiani maturi sono gli “adulti”, “che per via dell’uso hanno le facoltà esercitate a discernere il bene e il male” (Ebrei 5:14).

Una delle ragioni per le quali la Chiesa oggi si trova in crisi è proprio perché i cristiani non hanno ubbidito al comando della Parola di Dio a giudicare l’errore. “Ora vi esorto, fratelli, a tener d’occhio quelli che provocano le divisioni e gli scandali in contrasto con l’insegnamento che avete ricevuto. Allontanatevi da loro” (Romani 16:17).

sono i falsi maestri a provocare "divisioni" e non quelli che protestano contro i loro errori.
 Un testo della Scrittura spesso applicato male è “Non giudicate” (Matteo 7:1). Questo comando ha a che vedere con il giudizio ipocrita e non è diretto contro coloro che, in amore e sincerità, discernono se un maestro o una dottrina è vera o falsa rispetto alla Parola di Dio. “«Non giudicate, affinché non siate giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate, sarete giudicati; e con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi. Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio di tuo fratello, mentre non scorgi la trave che è nell’occhio tuo? O, come potrai tu dire a tuo fratello: “Lascia che io ti tolga dall’occhio la pagliuzza”, mentre la trave è nell’occhio tuo? Ipocrita, togli prima dal tuo occhio la trave, e allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall’occhio di tuo fratello” (Matteo 7:1-5).

Di fatto, quest’ultima affermazione della Scrittura ci comanda di giudicare (sinceramente):
...allora ci vedrai bene per trarre la pagliuzza dall’occhio di tuo fratello”.

Non dobbiamo dimenticare o cercare di evitare il fatto che il Signore Gesù ci comanda di: “giudicare con un giusto giudizio” e elogia qualcuno dicendogli: “«Hai giudicato rettamente»” (Luca 7:43). Dice ad altri: “Non giudicate secondo l’apparenza, ma giudicate secondo giustizia» (Giovanni 7:24; Luca 7:43; 12:57). Paolo scrive: “Io parlo come a persone intelligenti; giudicate voi su quel che dico” (1 Corinzi 10:15; 2:15).

E’ fin troppo comune e facile per dei cristiani prendere atteggiamenti critici e censori verso coloro che non condividono le loro idee in cose diverse da quelle che hanno a che fare con la dottrina biblica e con la pratica della moralità. E’ però nostro privilegio e dovere fare tutto ciò che possiamo per incoraggiare la loro crescita spirituale.

Dobbiamo amarci l’un l’altro e pregare l’uno per l’altro, e fare bene attenzione a noi stessi per non cadere in tentazione. La cosa più sicura ed utile da fare è giudicare sé stessi:”Ora, se esaminassimo noi stessi, non saremmo giudicati; ma quando siamo giudicati, siamo corretti dal Signore, per non essere condannati con il mondo” (1 Corinzi 11:31,32).

Che cosa accadrebbe se giudicassimo i nostri propri difetti in modo altrettanto privo di carità con il quale giudichiamo gli altri, e se trattassimo gli altri con la stessa tolleranza con la quale giudichiamo noi stessi?

IL GIUDIZIO O DISCERNIMENTO BIBLICO 
  La comprensione (giudizio)

data da Dio a cristiani nati di nuovo riguardo a specifiche proposizioni, affermazioni, o punti di vista - la verità o falsità appoggiata dalla Parola di Dio, la Bibbia. questo produce conoscenza assoluta (qualitativa) - definita filosoficamente come “certezza epistemologica”, ed è peculiare solo di chi appartiene a Dio. “Tuttavia, a quelli tra di voi che sono maturi esponiamo una sapienza, però non una sapienza di questo mondo né dei dominatori di questo mondo, i quali stanno per essere annientati; ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa e nascosta, che Dio aveva prima dei secoli predestinata a nostra gloria e che nessuno dei dominatori di questo mondo ha conosciuta; perché, se l’avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signore della gloria. Ma com’è scritto: «Le cose che occhio non vide, e che orecchio non udì, e che mai salirono nel cuore dell’uomo, sono quelle che Dio ha preparate per coloro che lo amano». A noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito, perché lo Spirito scruta ogni cosa, anche le profondità di Dio” ( 1Corinzi 2:6-10).

OPINIONE

Un’opinione è un punto di vista riguardo ad una proposizione, affermazione, teoria o avvenimento, che non sia appoggiata da evidenze o da fatti. L’evidenza rende probabile il punto di vista, ma non produce conoscenza assoluta o certezza. Le opinioni possono contenere e di fatto contengono dei pregiudizi. Proprio perché gli esseri umani sono creature fatte ad immagine di Dio, essi possiedono il diritto divino a formarsi opinioni, ma solo in quelle aree su cui la Bibbia tace. Affermare un’opinione diversa laddove Dio ha parlato, è arroganza ed un atto di indipendenza / ribellione. E’ peccato.

PREGIUDIZIO – FANATISMO

Il pregiudizio è un giudizio avverso formato preliminarmente o senza conoscenza od esame dei fatti. Il fanatismo è generalmente l’attaccamento ostinato, irragionevole, controllato dalle emozioni, ad un particolare punto di vista, la verità o falsità che non è appoggiata da evidenza alcuna da rendere probabile questo punto di vista. Il fanatismo può camuffarsi da opinione e pretendere diritto all’esistenza. Proprio perché il nostro Dio è ragionevole, sia il pregiudizio che il fanatismo non sono in linea con il carattere di Dio. Sono peccato.

In Proverbi troviamo un passo che mostra la differenza fra lo schernitore e il savio. "non riprendere lo schernitore, che talora egli non ti odi. Riprendi il savio ed egli ti amerà" (Proverbi9:8)









Share |
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |