19 novembre 2011

L'INGANNO FINALE

il dio egizio yah è anche raffigurato come un vitello d'oro

LE ORIGINI DEL DIO YA

La guerra contro il nome di Gesù continua. Molti sono sedotti dall'inganno di rigettare il nome di Gesù per accettare Yahshua, Yahweh,  o qualche altro presunto nome.

queste informazioni possono essere ciò che salva la tua anima dai culti moderni che cercano di cancellare il nome di Gesù dalla terra.

leggendo l'enciclopedia ebraica sul nome di Dio, si scopre che contiene un sacco di informazioni molto ingannevoli, ma fornisce qualche finestra sul modo di scoprire la verità. 
 
Molti studiosi sostengono che il nome di YHWH / YHVH proviene da fonti pagane ed è stato adottato dagli ebrei. Gli ebrei negano. Ma resta il fatto che il nome"Yah" è l'ingrediente fondamentale nel Yahweh / Yahveh. Senza il Yah non c'è weh o veh. L'enciclopedia ebraica dà qualche informazione, ma occulta un sacco di verità
 
Per esempio, dicono che "Yah" è un nome dato da Dio agli Israeliti. Bene, questo è stato dimostrato falso da molti studiosi che nella traduzione di documenti antichi e manufatti hanno trovato "Yah" tra diversi antichi regni e popoli prima che ci fosse un Abramo o un Israele. Ecco alcune informazioni raccolte: 
 
L'enciclopedia afferma che Yah e il Yahweh / Yahveh non proveniva dall'ittita, persiano, egiziano, o fonti greche. Tuttavia si ammette che i nomi Ya, Yah, anche Yahu, sono stati utilizzati in Babilonia prima del 2500a.C. e sono stati trovati su tavolette di argilla (tavolette di Ebla). È ritenuto che Ya, Yah, e Yahu era un dio straniero. 




Ricercatori hanno trovato i nomi Yahu Ya, Yah, in tavolette babilonesi del 2500a.C. circa. Prendendo queste informazioni come base va sottolineato il fatto che Abramo non è nato fino al 1800a.C. Israele come nazione non esisteva fino al 1400a.C. quando sono usciti dall'Egitto. Ovviamente, nel 2500a.C non c'era Abramo, nessun popolo o nazione israelita, e i nomi Ya, Yah, e Yahu esistevano ancora prima che essi fossero nel mondo. Così, l'idea che Ya, Yah, e Yahu provengano da Israele è falsa.

Nel 2500a.C non c'era la nazione o impero greco. Nel 2500a.C non c'era l'impero persiano. Questo ci lascia con il regno ittita ed egizio, quali unici regni o nazioni di persone esistenti. E, in entrambi i regni ittita ed egizio vi è un dio ya, Yah. Il dio Yah in Egitto, con cui gli ebrei avevano contatto è il dio della luna. E 'una coincidenza che il nome ebraico per la luna contiene il germe del dio Yah egizio? (Strong # 3394-ya , vedi inoltre il dio luna cananeo Ya-rikh)
 
Ya è il nome di un dio che era in aggiuntivo ai nomi di diversi re ittita: Tudhali-ya I (1700a.C.), Tudhali-ya II,  Tudhali-ya III Tudhali-ya IV, e Tudhali-ya V. Tutti questi vissero prima di Abramo. Ciò che è interessante è il nome: Tud-Hali yah può essere lo stesso come Tud-Hallel yah o Tud-halleli jah. Il suo nome potrebbe quindi significare, lodate il dio Ya di Tud, o il dio Ya di Tud è da lodare. 

Nel 1500 a.C. ci fu un re degli Ittiti chiamato Huzzi-ya, con il nome del dio Ya sempre aggiunto alla fine del suo nome. Questo fatto di aggiungere il nome di un dio alla fine del nome di una persona sarebbe anche una pratica che gli Israeliti hanno imparato da altri popoli antichi. Quando Dio nominò Adamo non Vi ha affisso ya alla fine del nome di Adamo, nè ha allegato ia o ya alla fine del nome di Eva.

facendo una ricerca sulle divinità degli Ittiti si è scoperto che gli Ittiti sono stati conquistati dagli Assiri. Gli Assiri sono il popolo di Assiria o Siria. La Siria e l'Assiria sono nomi collegati ad Ashur figlio di Sem. Assur è la stessa Assir o Asuriya e Suriya. Ora Assiria è la stessa Assir e Assur. Ma qui è il punto della nostra attenzione: a un certo punto nel tempo, il nome del dio Ya è stato aggiunto a questo nome per formare Assyr ia-o Assyr-ya, che è la stessa di Yah Assyr. Possiamo quindi vedere che Assyr ia è la stessa Assyr ya e Yah Assyr, anche Assyr jah. Ciò indica che questo dio ya è stato identificato come il dio di Assur. Così, quando il nome di Assur è traslitterato in Assyr tra l'altro abbiamo un intera popolazione che è diventata gli Assiri il cui dio era Ya. Il nome di questo dio yah è stato nel nome della Siria sino dai tempi antichi. Vediamo allora che Syr-ia non è altro che lo stesso Assur-ia e questo collega il dio Ya ad un periodo molti secoli prima che ci fosse un Abramo o Israele. E a questo proposito perché Israele -Israel termina in "el" una contrazione di Elohim e non termina con "ya", come Israya, o Isra ia? Dal momento che Dio stesso cambiò il nome di Giacobbe in Israele, non avrebbe potuto riferirsi a se stesso come "Ya" se effettivamente questo era il suo nome?

Allora, quando gli studiosi ebrei e gentili avanzano la pretesa che Ya era una divinità straniera al di fuori del pantheon babilonese degli dei, si può vedere facilmente la fonte/i di questa divinità, almeno tra gli Ittiti ed Egiziani antichi, trasferitosi poi in Assiria e Babilonia, poi successivamente tra gli ebrei. È quindi falso reclamare che il dio Ya era una divinità straniera trasferita agli Ittiti, agli Assiri e ai Babilonesi da Israele, è invece l'esatto contrario. 
 
È facile osservare invece che questo dio Ya è diventato uno dei molti dèi del pantheon di divinità, come di imperi conquistatisi a vicenda. Hanno fatto uso di queste divinità per mostrare che entrambi sono stati conquistati da qualche presunto dio superiore, e hanno permesso alla gente che rimanessero i loro dèi per mantenere il controllo sulla popolazione. Al vincitore, non importava ciò che erano gli dèi di un popolo conquistato, non avendo potere vittorioso. Questa stessa disposizione è stata utilizzata contro gli Israeliti dai Filistei e altre nazioni. Il dio del popolo è stato poi fissato nei nomi dei figli e delle figlie. 
 
Friedrich Delitzsch, specializzato nello studio delle lingue antiche del Medio Oriente ha dimostrato che il nome del dio Ya, Ya-VE, Ya-u (YHVH Ya-hu) esisteva in Babilonia nel lontano 2500a.C. La confusione nasce quando gli studiosi tentano di giustificare l'uso israelita di Ya e fanno di questo dio, il Dio degli Ebrei, provando a fare di questa divinità un Dio unicamente ebreo e non un dio da un popolo straniero e pagano. Questo naturalmente salva l'ebraico YHVH dall'essere un idolo pagano. 

Resta però il fatto, anche se gli studiosi pervertono l'evidenza: che non c'era Abramo nel 2500a.C. Non c'era nessun popolo israelita. Non c'era nessuna nazione d'Israele. L'adozione del dio Ya deve quindi provenire dai secoli precedenti.

Ora capiamo che il dio Ia, Ya e Yah, sono intrusioni nel Vecchio Testamento attraverso l'associazione israelita con le nazioni gentili e nell'adozione degli dèi. Ciò è facilmente rilevabile nei profeti dell'Antico Testamento e storia di Israele.

Come ha fatto poi il YHVH pagano a entrare nelle scritture del Vecchio Testamento? Non c'è dubbio che questa interpolazione è venuta nel tempo in cui gli ebrei erano in Babilonia. Ed è inoltre certo che il tetragramma non era conosciuto dai patriarchi Noè, Abramo e Mosè. Gli studiosi cercano di rivendicare che il "J" o la versione jahveista delle Scritture precede la "E" o il racconto del primo capitolo. Questo è falso e sarà sempre falso. La "E" nel racconto del primo capitolo è il primo di tutti i manoscritti. Scopriamo la verità di ciò in Esodo 6:4, dove Dio parlò a Mosè e dice espressamente che il nome di Ehyeh asher Ehyeh (ora degenerato in JHVH-Yahweh e Jeovah), non era noto ad Abramo, Isacco e Giacobbe. In questo luogo, così come a partire da Genesi 2:4, l'interpolazione del tetragramma in più di 5989 posti è una frode e dovrebbe essere completamente annullato.

Non ci può essere YHVH prima del roveto ardente se effettivamente là è stato rivelato. E averlo nel testo biblico prima del tempo che sarebbe stato rivelato è una frode intelligente. Il fatto che il tetragramma è stata interpolato nel tempo di Adamo fino a Mosè, mostra che qualcuno aveva una mano nella perversione delle Scritture con il nome di un dio pagano. 

Mentre gli ''studiosi accademici'', per non avere problemi, ora comodamente mettono da parte i fatti e accettano il dio tetragramma, quelli con l'onestà intellettuale saranno d'accordo invece con i primi esegeti come Onkelos, il Targumim di Gerusalemme, e gli scritti presunti di Jonathan, che Ehyeh asher Ehyeh è il nome originale del Dio di Israele dato a Mosè nel roveto ardente, ed è questo Ehyeh il nome di Dio che non era conosciuto da Abramo, Isacco e Giacobbe. Il nome Ehyeh è diventato il nome di Dio per rappresentare la sovranità. Questo sta a significare che nessuno è maggiore. Per gli israeliti era un nome di liberazione e di salvezza dalla schiavitù egiziana. 
 
E 'ovvio che Ehyeh "HYH" contratto a Yeh, è l'originale del successivo greco KURIOS o SIGNORE. Inoltre, il greco "ia" e Aia, dovrebbe essere corretto a rispettare Ehyeh, Yeh, Ie, e IEH, così Hallelu-Jah (Yah) sarebbe Hallelu-jeh (yee). Vorremmo e dovremmo correggere tutti i nomi del Vecchio Testamento che terminano con "iah" il nome di un dio pagano, per riportarli di nuovo correttamente a "IEH", come è la contrazione vera Ehyeh. Queste correzioni non sono un peccato. Essi sono in realtà un giusto tentativo  per correggere ciò che era e che è peccaminoso, mettendo il nome di un dio pagano nella Bibbia per pervertire i nomi dei figli d'Israele con l'aggiunta di questo nome di un dio/idolo pagano per loro. 
 
guardando il testo dei Numeri 13:16. In questo testo Mosè presso il roveto ardente realizza una prova storica del nome di Dio "Ehyeh". E aggiunge la contrazione "Yeh" alla parte anteriore del nome Oshea formando Jeh-Oshea. Nella Settanta e successive versioni della Bibbia, il nome Osea è alterato nel termine da "ea" a "ua", formando Oshua. Aggiungendo poi "Yeh" ora abbiamo Yeh-Oshua, o Yehoshua. In greco la "h" è caduta perché è spesso una lettera silenziosa e non necessaria per indicare la pronuncia, da cui il nome Jeh-Oshea diventa Jeh-oshua, e alla fine cadendo il "eh" si arriva a Joshua. E 'in questo ultimo nome che il nome di Dio, [che Mosè attribuisce al nome del suo successore Giosuè] è stato rimosso. Milioni di persone non hanno idea di questa frode e non hanno idea che il nome di Dio presso il roveto ardente è stato anche una parte del nome di Joshua (Giosuè).
non pensate che questa sia solo una prevista traslitterazione greca senza frode. Ora, se si considera che il nome di Gesù è collegato al nome di Jeh-Oshea, il nome originale di Giosuè, è inoltre noto che poche persone nel mondo sono a conoscenza che il nome di Gesù (Jeh-sus) contiene il nome di Dio manifestatosi presso il roveto ardente. 

provate a vedere ad es. sulla King James Version (KJV) è ancora presente con ''Jeh'', al contrario sulla New King James Version (NKJV) è ''Jo''. e guardate il particolare logo sulla Nuova Versione della Bibbia di Re Giacomo. Nella New King James Version oltre ad essere state cambiate molte parole, alcune sono invece state interamente omesse, una di queste è NUOVO TESTAMENTO, cioè il Nuovo Patto, la Nuova Alleanza che Dio ha fatto con gli uomini tramite Gesù.  
 
ci sono diversi e variegati culti di YHVH nel mondo e ciascuno ha il suo modo particolare di diffondere confusione e inganno. E ci sono anche molti che non credono che questa sia una questione molto seria. Ma avverto tutti coloro che leggono queste informazioni, che se si tenta di ritrattare, distruggere o cancellare il nome di Gesù dalla terra, per rivolgersi a questo dio pagano Ya o Yahweh, sarai eternamente perduto. 
 
Faccio notare ancora una volta che la parola "Hallelu-jah" non è nella Bibbia e ogni tentativo di collocare questo in qualsiasi forma nella Bibbia è un falso. Va sottolineato che il passo "alleluia" in Apocalisse 19 è da considerarsi un'interpolazione. Il capitolo di Apocalisse 7:9-12 è un passo parallelo dello stesso evento in Apocalisse 19:1-6. Se una persona mette a confronto il testo si possono vedere che sono lo stesso evento. Eppure nel testo dello stesso evento di Apocalisse 7:9-12 non c'è affatto un "alleluia". Questo dimostra che l' "alleluia" di Rivelazione 19 è interpolato. Perché la gente dovrebbe essere in cielo lodando Dio con loro con un "allelu-ya", e Gesù in tutta la cristianità non è mai stato chiamato "ya".
 
Per coloro che non si preoccupano di studiare questo problema, e per coloro che erroneamente pensano che non sia di vitale importanza, vi prego almeno di esaminare i dati che "ya" e qualsiasi forma del nome di questo dio non proviene dagli ebrei, e non trova posto tra i veri adoratori di Gesù. 
 
Se siete stati coinvolti nei culti moderni di Ya, è possibile che perdiate la salvezza se avete bestemmiato in maniera blasfema contro il nome di Gesù. Se foste ingannati da culti di Yahweh per bestemmiare il nome di Gesù, potete essere in grado di pentirvi e di essere restituiti alla salvezza. Ma, se rimanete tra gli adoratori di Ya, Yah, Yahu, Yahweh, Yahuveh, Yahshua, o anche di Jehovah, siete certamente dannati e senza speranza di salvezza e di vita eterna. 
 
è stato chiesto da un critico che ama il dio Ya, ''perché qualcuno dovrebbe fidarsi della Bibbia se contenesse tutta questa truffa?'' la risposta è che se ha potuto accettare il dio Ya in essa, e ha creduto anche nel resto che non è stato corrotto, allora noi che comprendiamo e crediamo che Ya è un falso dio possiamo semplicemente ignorare le parti dove vi sono falsità e credere nelle parti che sono vere! La nostra fede non è in un libro perfetto, ma in un Dio perfetto. Siamo adoratori del vero Dio nel libro, non adoratori del libro. Noi non siamo coloro che trattano il libro biblico come un idolo e lo adorano. 

Per coloro che non hanno conosciuto le profondità di questo inganno satanico, siate incoraggiati! e che Gesù sia effettivamente la vostra luce in queste ore di lorda oscurità che copre la terra.


Bibliografia e note:

Dictionary of Ancient Deities , Patricia Turner e Charles Coulter, pagina 510, Oxford Press, 2000, ISBN 0-19-514504-6. 

People of the Past Canaanites, Dr. Jonathan N. Tubb, pagina 230-'Iah', 231-'Iao', 526-'Yeuo', University of Oklahoma, 1998, ISBN 0-8061-3108-x

www.Jewishencyclopedia.com/tetragrammaton/
 
http://www.touregypt.net/featurestories/yah.htm

''A Dictionary of Egyptian Gods and Goddesses'' George Hart, published in 1986, Routledge, ISBN 0-415-05909-7

''The Lost Testament'' David M. Rohl, published in 2002 Newton & Compton ISBN 88-541-0099-4

''The International Standard Bible Encyclopedia'' Geoffrey W. Bromiley Vol.4  pag. 756,757 - ISBN 0-8028-3784-0

 
http://en.wikipedia.org/wiki/Ebla#Religion

http://concordances.org/hebrew/3394.htm

http://en.wikipedia.org/wiki/Assur

http://de.wikipedia.org/wiki/Friedrich_Delitzsch

 
riportiamo una citazione di David Rhol, egittologo britannico, referente al nome di Dio .

'È solamente ora, in questo punto cruciale della preistoria umana, che possiamo identificare il dio dei partiarchi antidiluviani della ''prima epoca''. Gli antichi lo conoscevano con diversi nomi ed epiteti. I sumeri facevano riferimento al dio di Eridu come Enki (''il signore della terra'') e Nudimud (''creatore di uomini''), mentre i popoli della Mesopotamia di lingua semitica orientale (gli Assiri e i Babilonesi) lo conoscevano semplicemente come Eya [precedentermente scritto Ia, più di recente scritto Ea, ma pronunciato Èya]. Questo nome probabimente non è semitico e può essere stato preso in prestito dai colonizzatori originari delle paludi sumeriche, che portarono il loro dio in Mesopotamia dalle montagne orientali. L'epiteto sumerico En.Ki (''signore della terra''), perciò, è semplicemente l'appellativo principale del dio di Eden, il cui nome proprio era Eya. Gli Ittiti e gli Hurriti della tarda età del bronzo lo chiamavano Aya. Gli Israeliti semitici occidentali di un migliaio di anni dopo avrebbero poi citato lo stesso dio chiamandolo Yah (pronunciato Ya), oppure con il suo nome ufficiale più lungo: Yahweh (pronunciato Yawè). La forma breve del nome Yhweh è quella più comunemente usata e ricorre in parecchi nomi israeliti/giudei (per es. Geremia [ebr, Yirmeyah ''Yah si eleva''], Amazia [Yah è forte''], Giosia [''Yah ci sostiene''], Iedidia [''amato da Yah''], ecc.) e in espressioni bibliche molto note, come ''alleluia'' (''sia lodato Yah''). Yah era senza dubbio il nome più comune di Dio in tarda epoca biblica.''      ......

pur essendo di aiuto nel descrivere nuovamente il percorso del nome Yah, David Rhol indica che il nome Enki fosse l'appellativo del dio di Eden facendo intendere che fosse il vero nome del Creatore di tutte le cose.. ora leggendo altre definizioni più approfondite della genealogia del dio Enki, si comprende facilmente che questo nome NON è il nome del Dio vero e non gli appartenesse. Enki era figlio del dio Anu [Anunnaki] e padre di Ishtar [ Ishtar in accadico era Inanna e/o Nanna in Sumeria, dio della luna in Mesopotamia].

http://analogicalplanet.com/Pages/ContentPages/Sidebars/BurneyRelief.html

Il dio Ea, pronunciato Eya e Ya dagli Ittiti. (Letteralmente in sumero e babilonese: che vive in acqua o la sua casa è acqua) un termine che indica che c'era una connessione tra lui e il dio ebraico chiamato "Ya". In Sumero fu chiamato Enki (letteralmente, maestro del paese – signore della terra), Anu, dio di acqua dolce e saggezza, patrono della magia, delle arti e dei mestieri.

Ea (Eya (h) / Ya [Babilonia] / Enki / Enlil [sumero "Signore della Terra" / "Signore del comando"] / Ellil [babilonese "signore del vento"] / Ellel / Ellilus / A [Ittita] dio della scienza e della magia che potesse far rivivere i morti, figlio di Anu* e Nammu , e padre di Marduck.

*Anu dio del cielo, figlio di Anshar e Kisar , e con Ki o Antum il padre di Ea e Ishtar , anche il padre di Ninisina e Baba.
http://en.wikipedia.org/wiki/Iah

http://en.wikipedia.org/wiki/Lunar_deity 

http://en.wikipedia.org/wiki/Sin_%28mythology%29




Fonte web: http://ultimatedeception.blogspot.it/









Share |

11 commenti:

Luca ha detto...

Giona di che denominazione cristiana sei?

Giona ha detto...

@Luca

mi ritengo semplicemente un cristiano. non appartengo a nessuna denominazione in particolare, ma soltanto a Gesù Cristo. Non ho alcune "etichette" in quanto essere cristiani è più che sufficiente per definire coloro che seguono il vero Cristo ..GESU'!

..e tu Luca?


Giona

Giona ha detto...

mmmmhhh caro Luca mi viene un dubbio..


sarai mica un yahushuaiano..?? :)


Giona

Luca ha detto...

Non sono un "yahushuaiano",anzi questi gruppi pseudo-cristiani che utlizzano termini ebraici per ogni cosa biblica mi disgustano.

Sacha ha detto...

PRIMA PARTE

Ciao Giona. Mi sa che lo spirito che ti istruisce ti gioca brutti scherzi. da un tuo post del 2008, esattamente questo:
http://ultimaepoca.blogspot.com/2008/10/il-bambino-che-e-sempre-esistito-gesu-e.html

QUI è scritto ciò che ora tu neghi e condanni come abominio:

"Come si chiama Dio?
Vi siete mai chiesti come si chiami in realtà Dio? Agur aveva scritto: «Qual è il suo nome e il nome di suo figlio? Lo sai tu?». Una domanda rivolta da Mosè a Dio fu: «Ecco, quando sarò andato dai figli d'Israele e avrò detto loro: "Il Dio dei vostri padri mi ha mandato da voi", se essi dicono: "Qual è il suo nome?" che cosa risponderò loro?» (Esodo 3,13).
La parola «Dio» è solo un titolo, un concetto generico. Lo si può utilizzare in certi contesti anche in riferimento alle persone. Molte persone, in tutti i tempi, si sono definite «dèi».
Il concetto generico di «Dio»:
- si può applicare al dio di una delle tante religioni, ad esempio ad Allah. Allah significa semplicemente «Dio».
- si può utilizzare anche al plurale, «dèi», per indicare gli idoli e le false divinità pagane: «Non seguirete altri dèi, presi fra gli dèi degli altri popoli intorno a voi» (Deuteronomio 6,14). In I Corinzi 8,5-6 è scritto: «Poiché, sebbene vi siano cosiddetti dèi, sia in cielo sia in terra, come infatti ci sono molti dèi e signori, tuttavia per noi c'è un solo Dio, il Padre, dal quale sono tutte le cose, e noi viviamo per lui, e un solo Signore, Gesù Cristo, mediante il quale sono tutte le cose, e mediante il quale anche noi siamo.»
Ma come si chiama il vero Dio, che fu l'Iddio di Abraamo, Isacco e Giacobbe? Egli ha un nome proprio attribuito solo a Lui. È un nome che nessuno Gli ha dato ma che Egli stesso si è dato e che descrive come Egli è. Questo nome è «Jahwe» (JHWH). Lo si evince dalla risposta che Dio stesso ha dato alla domanda del Suo servo: «Dio disse ancora a Mosè: «Dirai così ai figli d'Israele: "Il Signore, il Dio dei vostri padri, il Dio d'Abraamo, il Dio d'Isacco e il Dio di Giacobbe mi ha mandato da voi". Tale è il mio nome in eterno; così sarò invocato di generazione in generazione» (Esodo 3,15). Quando Mosè, dopo il primo incontro con il faraone e le sue imposizioni (Esodo 5) si sentì abbattuto, l'Eterno lo rialzò con le parole: «Io sono il Signore. Io apparvi ad Abraamo, a Isacco e a Giacobbe, come il Dio onnipotente; ma non fui conosciuto da loro con il mio nome di Signore.» (Esodo 6,2-3).

Che cosa significa questo nome?
Il Signore spiega a Mosè il Suo nome: «Dio disse a Mosè: Io sono colui che sono. Poi disse: Dirai così ai figli d'Israele: "l'IO SONO mi ha mandato da voi. Dio disse ancora a Mosè: Dirai così ai figli d'Israele: Il Signore, il Dio dei vostri padri, il Dio d'Abraamo, il Dio d'Isacco e il Dio di Giacobbe mi ha mandato da voi...» (Esodo 3,14-15). In tal modo, Dio si distingue da tutti gli altri dei, poiché Jahwe significa: «Io sono colui che sono.» Questo nome descrive l'eterna esistenza di Dio, ciò che Egli è in tutta la Sua persona.
Abraham Meister scrive: «Jahwe è l'- Io - divino assoluto nella sua massima pienezza.» Il nome proprio di Dio può essere tradotto in nove modi diversi. In tal modo vediamo chi è Dio:
Io sono colui che sono.
Io sono colui che ero.
Io sono colui che sarò.
Io ero colui che sono.
Io ero colui che ero.
Io ero colui che sarò.
Io sarò colui che sono.
Io sarò colui che ero.
Io sarò colui che sarò.
Ciò significa: «Io sono colui che non è mai stato creato, che c'è sempre stato, che esiste di per sé, che è immutabile, eterno ed eternamente presente.» Per questo in italiano noi traduciamo questo nome con "Eterno".

Sacha ha detto...

SECONDA PARTE

Abraham Meister scrive al riguardo: «La radice "HAWA", da cui è tratta la parola Jahweh, significa (divenire), essere . Egli è quindi l'ente, che si fa conoscere in "divenire" . Egli si mostra in una autorivelazione costante e crescente...Egli E' Colui che rivela Sè stesso...
Questo nome per gli ebrei era tanto santo, grande e inavvicinabile, che non osavano mai pronunciarlo, per timore di infrangere il terzo comandamento: «Non pronunciare il nome del Signore, Dio tuo, invano». Invece di Jahwe pronunciavano «Signore» (Adonai).

Chi è questo Dio?
Il nome di Dio «Jahwe» è collegato espressamente alla redenzione. Non a caso Dio si rivela con questo nome, in vista della liberazione di Israele dalla schiavitù in Egitto.
Nel seguito dell'autorivelazione divina tramite il nome Jahwe, diviene chiaro che il Signore, in relazione alla redenzione dell'uomo, è potente da liberarlo da qualsiasi problema, infatti si fa conoscere dall'uomo con diversi attributi:
Jahwe-Rapha = Jahwe, che guarisce, che salva
Jahwe-Roi = Jahwe, mio pastore
Jahwe-Shalom = Jahwe è pace
Jahwe-Zidqenu = Jahwe la nostra giustizia
La redenzione dell'uomo è comunque personificata nella rivelazione in carne del Figlio di Dio, Gesù Cristo."

Ometti pure come già hai censurato i miei commenti e quelli di mio figlio...

Ma rifletti, su quale spirito vi possieda

Giona ha detto...

Sig.ra Sascha,Soledad,Giulia,Cleonice... o come meglio preferisce essere chiamata visto che cambia costantemente nick a seconda del luogo ove si trova.

Lei pensa forse che io abbia un qualche timore o PAURA a pubblicare qualcosa di lei o di suo figlio (che non so neppure praticamente chi sia) E per questo motivo (la ''paura'' dei suoi /vostri ''sconvolgenti'' commenti) io ''OMETTEREI'' qualcosa a discapito di qualcuno qua in questo blog?

Cara Sig.ra il suo costante comportamento dimostra esattamente ciò che cerca di riflettere sopra agli altri e non c'è bisogno di tante spiegazioni.

lo Spirito (Santo) che mi istruisce non può giocare nessun brutto scherzo, poichè è esattamente lo Spirito Santo che istruisce i propri Figli (di Dio) e li fa crescere costantemente in verità e in conoscenza. Il post ''il bambino che è sempre esistito Gesù è Dio'' è stato pubblicato PRIMA di questo post rivelatore sul nome YAH-WE o JAH-WE che sono la stessa cosa. Quindi PRIMA che lo Spirito Santo ci mostrasse la verità su questo nome facendoci crescere.

Nel post ''il bambino che è sempre esistito'' (che lei ha quasi copi-incollato tutto sul commento) non ci sono paradossi con i contenuti di questo post nel video. Poichè difatti il presente post nel video, descrive una manipolazione delle scritture a discapito del nome di Gesù, il vero nome del Figlio di Dio. Il quale ha una vera e precisa etimologia che procede DAL VERO NOME che Dio diede a Mosè sul roveto ardente: ''E-YEH''. (JEH-SUS) Gesù.

non vi è nessuna contraddizione dal post ''il bambino che è sempre esistito'' a questo ''l'inganno finale'', poichè le fonti presenti erano sicuramente certe di ciò che asserivano come del resto tutti noi prima che comprendessimo questa nuova importante verità che ci è stata rivelata, e cioè che YAH è un dio pagano in varie culture, popolazioni idolatre e movimenti gnostico-eretici. E questo è accademicamente dimostrato tramite fonti certe e sicure quali egittologi, ricercatori, e vari accreditati studiosi. Che il Nome di Dio Eyeh è stato contraffatto in Yah con l'aggiunta della radice aramaica ''hawa'' che significa INIQUITA'-PERVERSIONE, aggettivi impossibili da accettare dentro al Nome Vero di Dio.

ed è di testimonianza il fatto che il post ''il bambino che è sempre esistito'' che avrei potuto cancellare, è invece stato mantenuto come informazione.

Per un approfondimento su questo consiglio di leggere attentamente il seguente articolo:

http://ultimatedeception.blogspot.com/2011/11/il-nome-di-gesu-e-una-frode-prima-parte.html

per concludere ribadisco che nel post ''il bambino che è sempre stato esistito'' non vi sono incongruenze, poichè le fonti dell'articolo individuano e riconoscono in vari attributi il nome di Gesù quale figlio di Dio e Dio incarnato, errando soltanto per i termini YAH e HAWA. ma non nel riconoscerlo come Dio e come GESÙ!

La stessa cosa non si può dire per lei Sig.ra che invece ha subìto una involuzione, tornando indietro alla legge ebraica, credendo di poter essere più accettata da Dio ripetendo ad nauseam come in un vero brainwashing termini ebraici di difficile pronuncia e comprensione alla maggior parte della gente. (tutto questo pur non essendo lei, e chi con lei, minimamente ebrei ma italiani). Tutto questo le ha fatto credere di poter rigettare il nome di Gesù, di fatto l'unico nome per cui si può avere salvezza!

...

Giona ha detto...

per concludere, prima di tutto NON è scritto da nessuna parte in nessuna Bibbia che Gesù ci abbia detto che avremmo dovuto imparare e parlare l'ebraico, e in secondo luogo il nome YAH-U-SHUA è un nome inesistente e completamente inventato e presente solo in determinate Bibbie, di cui una è la ''Holy Name Bible'' la Bibbia del Sacro Nome di Angelo b. Traina,un siciliano fondatore del SNM, Sacred Name Movement. Arriveranno altri e vari articoli a fare ulteriore chiarezza.



rifletta dunque bene su che strada abbia intrapresa signora, e se ci riesce faccia dietrofront per il bene presente e futuro suo, e di suo figlio.


Provi la strada stretta dell'umiltà e della risolutezza, mi creda, avrà dei frutti maggiori.. sarà felice.




Giona

Giona ha detto...

purtroppo la Sig.ra sascha continua a inserire commenti pieni di livore e per questo motivo mi è impossibile pubblicarli.

Signora, noi tre anni fa, così come 30 anni fa! abbiamo sempre CREDUTO IN GESU'CRISTO, ed è ciò che facciamo ancora oggi, e faremo sempre! non è cambiato NULLA!

è lei sig.ra che è caduta nell'apostasia, non noi. noi non veniamo a cercarla, ma è evidente quanto la Verità di questi articoli stiano invece distruggendo le sue ingannevoli convinzioni, e quanto questo le faccia rabbia colpendola nel suo orgoglio.

esamini se stessa se ha ancora la possibilità di poterlo fare, e quando volesse rivolgersi a un dialogo sereno nei miei confronti e di altri fratelli, sarò con piacere a sua disposizione per poter intraprendere assieme uno studio esatto delle Sacre Scritture.

Dio la benedica e la protegga, nel nome di Gesù, Amen!


Giona

Josephuss ha detto...

Personalmente non riesco proprio a capire come una storiella palesemente infondata come quella del "vero nome" di Gesù abbia tanti accaniti seguaci... Per tagliare corto con queste favole secondo me basta dire che i Vangeli sono stati scritti in lingua greca (e poi tradotti in latino) e che in greco Gesù non è chiamato certo Yeshiuau o cose simili :D
Saluti!

Giona ha detto...

ciao Josephuss,

è esattamente come dici il discorso si potrebbe chiudere in fretta, ma purtroppo abbiamo a che fare con un inganno molto particolare, e naturalmente queste persone che sono state da questo sedotte rifiutano l'evidenza, come per i seguaci di zeitgeist ad esempio. la radice a cui fanno capo è difatti la stessa.

questa gente naturalmente, nonostante abbia tutti gli studi accademici e storici contro sostiene che i Vangeli non furono stati scritti in Greco ma in ebraico! :D

ma ne parleremo ancora..


un saluto a te carissimo,


Giona

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |