25 novembre 2013

IL CRISTIANESIMO È GESÙ


''Io sono la via, la verità e la vita''
(Evangelo di Giovanni 14:6)



Questa meravigliosa affermazione di Gesù è stata ed è nel tempo un punto fermo e immutabile per chiunque l'abbia fatta propria.

Detta espressione non lascia dubbi: il cristianesimo non è una religione ma è ''Gesù Cristo'' e senza di Lui ogni manifestazione religiosa che si definisca cristiana è falsa.

Egli è la via, senza di Lui nessuno può andare in cielo. Egli è la verità, cioè Colui che definisce il bene e il male. Egli è la vita perchè chi non ha Cristo Gesù è irrimediabilmente perduto.

Il cristianesimo è Gesù perchè Egli è l'unico sacerdote fra Dio e gli uomini essendo vivente e intercedendo per essi. Egli è il vero capo della chiesa e non ha demandato a nessuno tale compito; è la luce perchè illumina chi desidera conoscere Dio; è il pane e l'acqua perchè soddisfa pienamente il cuore bisognoso; è il buon pastore perchè conduce chi confida in Lui.

Il cristiano, quindi, non è colui che viene dichiarato tale dagli uomini mediante il battesimo, chi nasce da genitori cristiani, chi porta questo nome, chi ubbidisce più o meno alla volontà di Dio, chi appartiene a una confessione ''cristiana'', chi segue i principi del cristianesimo, chi è in pace con la propria coscienza, chi non ha nulla contro l'insegnamento di Cristo o, meglio ancora, chi è attratto dal Suo messaggio, ma colui che, rendendosi conto di essere per nascita un peccatore perduto, ha scelto Cristo come l'unica via per andare in cielo, come l'unica verità da seguire, l'unica vita da possedere.

Se ti confessi cristiano non confondere la forma con la sostanza, l'ubbidienza alla legge di Dio con il credere in Cristo. Non porre fede in ciò che ritieni possa essere giusto, ma la tua fede sia riposta nella persona che ti indicherà ciò che devi seguire. non vantarti di avere la religione perfetta, ma accertati se hai veramente creduto, se segui, se ami la persona di Gesù. Non amare la volontà di Cristo, ma la Sua persona; poi di conseguenza, come espressione del tuo amore per Lui, farai la Sua volontà. Amare Cristo significa abbandonare la tua tradizione se questa non è conforme alla Sua volontà, a costo di perdere anche gli affetti più cari, Egli è la verità, e la verità non cambia. Ciò che cambia non è più verità. Si può vivere con un'etica cristiana ma non essere cristiano, perchè uno è quello che è e non quello che fa; cristiano è colui che ha scelto Gesù come la persona in cui credere, da seguire e per cui vivere, il cristianesimo è Gesù, e quello che Egli ha detto e fatto lo trovi scritto nella Bibbia. Se la via per andare in cielo per te è Gesù, allora adeguerai il tuo cammino religioso secondo quello che Egli ha insegnato; se credi che la verità è una persona e non un insieme di regole, allora Egli sarà l'unica autorità per la tua condotta; se hai fatto l'esperienza che Gesù è la vita eterna, allora ti rallegrerai perchè eri perduto ed ora secondo la Sua promessa, sei certo di essere stato salvato senza mai più perdere questa salvezza.

La volontà di Dio non è vivere da cristiani, essere dei Suoi ammiratori, condividere ciò che Egli afferma, essere delle persone per bene, fare delle buone opere e dei sacrifici, andare a messa, pregare i santi o pregare per i morti; essere cattolico romano, protestante, ortodosso, testimone di Geova o altro, ma è credere in Cristo e questo comporta:

ravvederti, cioè renderti conto che senza Cristo sei irrimediabilmente perduto per l'eternità;

pentirti, cioè devi essere determinato nell'abbandonare ciò che Gesù afferma essere sbagliato;

convertirti, cioè devi adeguare il tuo modo di vivere secondo gli insegnamenti di Cristo;

testimoniare, cioè dire agli altri che Gesù Cristo è il tuo unico Signore e il tuo personale Salvatore;

soffrire, perchè la fedeltà a Cristo spesso comporta una opposizione religiosa e sociale;

sperare, cioè attendere il Suo ritorno come Egli ha promesso;

condividere la tua fede con chi ha fatto la medesima esperienza spirituale.

Scegli oggi la persona di Cristo e diventerai un cristiano, un figlio di Dio. Non indugiare al Suo invito. Credi che il Suo sacrificio è stato fatto per te una volta per sempre allo scopo di riconciliarti con Dio.

Gesù è morto e risorto per darti subito la vita eterna, la Sua pace, la Sua gioia, la Sua presenza, la Sua amicizia, cioè tutto quello di cui la tua anima ha bisogno. Allora vivrai da cristiano perchè Cristo vive in te. Quando hai Gesù nulla ti manca, senza di Lui nulla ti giova.

Molti possono testimoniare che il cristianesimo è Gesù perchè la loro vita è stata trasformata da Lui.

Unisciti quindi a coloro che hanno abbandonato le pratiche religiose sbagliate, che hanno scelto Gesù come il loro Papa, cioè il vero capo spirituale, che sono uniti non perchè appartengono per nascita alla stessa religione, ma perchè hanno accettato la sentenza di Dio di essere dei peccatori perduti, realizzando che solo Gesù è

''la Via, la Verità e la Vita''







Share |

21 ottobre 2013

ITALIA 33° GRADO - LA MASSONERIA



Un utile documento su ciò che sta accadendo e accadrà in Italia, in Europa e nel mondo. il ruolo delle società occulte nella crisi economica e nella instaurazione prossima ventura di una dittatura globale [al cui apice sarà infine l'antiCristo, o l'''uomo della perdizione'' profetizzato dalla Parola di Dio].

per quanto le informazioni contenute in questo ottimo video siano molto interessanti e apportino ulteriori tasselli per comprendere il quadro d'insieme di ciò che stiamo vivendo, consiglio comunque di NON scollegarle mai dalle verità scritte della Parola di Dio.

Gesù Cristo, è scritto, tornerà alla fine dei giorni di questo malvagio regno che è ormai in procinto di arrivare alla sua piena e totalitaria realizzazione. Quando Gesù tornerà con grande potenza e gloria salverà chiunque abbia creduto in Lui accettandoLo nella propria vita come Unigenito Figlio di Dio, morto e risorto caricandosi su di sè i nostri peccati, e che ora siede alla destra del Padre.

Gesù ha detto: ''Io sono la Via, la Verità, e la Vita e nessuno viene al Padre se non per mezzo di me'' (Giovanni 14:6)

con questa affermazione nella quale Gesù non asserisce soltanto di dire la verità, ma di essere la Verità, Gesù ha sigillato tutto il Suo messaggio in una Via assoluta , Sè stesso. Per chi ha orecchie da udire, quindi per il Suo VERO popolo che vivrà con Lui nel persempre e sopravviverà a questa ultima epoca di tenebre.  

NON c'è nessun'altra via alternativa alla salvezza e per arrivare a Dio Padre che unicamente Gesù Suo Figlio, Dio incarnatosi e morto per noi.


se ti riconosci peccatore e non hai ancora ricevuto la Sua salvezza nella tua vita ti invito a farlo oggi stesso.



Dio ci benedica.


il video può essere visionato anche su Vimeo.





30 agosto 2013



Tutto quello che stiamo apprendendo dai notiziari televisivi ruota intorno alle modalità con cui Obama, nel tentativo di impedire ad Assad di far uso di armi chimiche, debba inviare i militari in Siria e creare una zona di interdizione al volo. Ma se si esaminano attentamente i video, si scopre che la verità è ben diversa, cioè che non è stato Assad a far uso di armi chimiche sui civili innocenti come viene riportato, perché l’area da dove queste armi sono state impiegate si trova in una zona di Damasco non sottoposta al controllo e potere di Assad.
 
La verità è che i ribelli (terroristi Islamici) sono disposti a fare qualsiasi cosa pur di coinvolgere  gli USA e Israele nel conflitto contro Assad! Il loro proposito è quello di prendere il comando della Siria alla maniera dei fratelli musulmani d’Egitto. Per raggiungere il loro obiettivo possono contare su Obama, il quale sarà sempre disposto ad offrirgli il suo aiuto.


Anche al-Qaida ha lanciato (contemporaneamente) quattro missili su Israele con l’intento di coinvolgerlo nel conflitto. Israele non è caduto nella trappola dei suoi nemici e la provocazione non ha sortito gli effetti desiderati, anzi, il Libano ha ricevuto in cambio una sonora riposta, subendo pesanti contro offensive nell’area dove i terroristi avevano lanciato i missili. Ciò è stato possibile grazie a una migliore intelligence israeliana stanziata in Siria.


Un’altra cosa che sta emergendo è il totale controllo e manipolazione dei media convenzionali che, come Obama, stanno facendo tutto il possibile per celare la verità dei fatti alla platea mondiale, ad esempio, quando non si schierano prendendo posizione nei confronti di chi commette fratricidio in nome di una falsa religione che istiga alla morte, al fanatismo e all’antisemitismo. Questo è l’inganno dei mass media. Non riescono a comprendere la realtà dei giorni in cui viviamo. Non riescono a vedere l’Ismaele nascosto dietro i movimenti musulmani di liberazione nazionale.


In Genesi 16:12 leggiamo che, “egli sarà tra gli uomini come un asino selvatico; la sua mano sarà contro tutti, e la mano di tutti contro di lui; e abiterà di fronte a tutti i suoi fratelli“. Ciò a cui stiamo assistendo in Egitto, Libano e Siria (attraverso le decapitazioni e la legge della sharia) conferma la testimonianza delle Scritture.


Sul fronte Israele, per chi ha gli occhi aperti è facile intravedere ciò che Obama e Kerry stanno cercando di fare. Vogliono portare Israele alla sua distruzione e l’unico modo per farlo è la soluzione due stati per due popoli.

Non possiamo più credere a tutto quello che raccontano i media convenzionali perchè sono manipolati e la prova di questo è il modo in cui considerano e sostengono Obama. Anche se al momento non è lui l’attore principale, rimane comunque al centro dei riflettori mediatici. Prima o poi cominceremo a vedere cosa rappresenta e perchè.


La parola profetica di Dio si compirà, anche se i mass media, Obama o il diavolo in persona dovessero opporvisi.














Share |

3 luglio 2013

CHE COSA TI RENDE FELICE?



Qualsiasi persona che non conosce Gesù Cristo come proprio personale Salvatore non può capire il rapporto che lega un vero cristiano con Dio.. Il risultato è la vera felicità, una felicità che scorre in profondità e non si limita a galleggiare in superficie. 
 

C'è una felicità celeste e vi è una felicità terrena. La felicità celeste è l'apice, la vetta e l'oltre della montagna. La felicità terrena può essere in due forme; legittima ed artificiale e viene dalla gente terrena, dalle cose e dai posti. 
 

La felicità celeste può essere gustata nel qui e ora sulla Terra, per poi raggiungere il suo compimento in Cielo. La felicità terrena è legata solo alla nostra vita sulla Terra. 
 

Molti fattori, oltre numero effettivamente, possono influenzare il nostro stato di felicità artificiale che dura solo per un breve periodo di tempo. 
 

Forse conosci qualcuno che sembra proprio non ne abbia mai abbastanza.. sempre ad acquistare questo o quello. Perché? E' come prendere una droga, ma l'effetto finisce rapidamente. Comprano un oggetto pensando che li renderà felici. Forse per uno o due secondi, un minuto o qualche giorno, lo hanno appena fatto, ma mentre scorre via quel momento, lo fanno nuovamente. Così ricominciano l'intero ciclo, di nuovo, e ottengono gli stessi risultati. 
 

Altri possono non essere acquirenti costanti ma possono essere assorbiti in una attività su cui hanno basato la loro vita. In questa attività traggono la loro felicità, così pensano.. Ho lavorato per due ragazzi che hanno fatto della loro azienda e del denaro la loro vita. Solo che non potevano avere mai abbastanza tempo, che spendevano tutto sul lavoro, per ottenere solo qualche soldo in più per gettarlo sul mucchio che già avevano accumulato. Sono passati anni da quando ho lavorato per loro, e qualche volta mi chiedo se hanno mai raggiunto la felicità che stavano cercando. La risposta è ovvia.. 
 

Poi ci sono quelli che ripongono la loro felicità, in ciò che possiedono. Essi non sono sempre necessariamente a comprare, ma hanno fatto dei loro possessi la loro vita. 
 

La felicità è presumibilmente trovata da alcune persone sui campi da golf e da calcio, il circolo di pesca, nel negozio o la boutique, al centro commerciale.. Alcuni la cercano nel sesso, nella musica, nella lettura, l'esercizio, in un animale domestico, in un tatuaggio, nei veicoli, ballare in discoteca, feste, alcool, droghe, ecc.. devo fermarmi qui in quanto la lista potrebbe essere lunga pagine su pagine.. 
 

Alcune di queste cose sono fonti legittime di felicità e alcune sono artificiali, anche illegali o immorali, ma nessuna di esse è permanente. 
 

C'è anche una felicità che molti perseguono attraverso altre persone. Ovviamente è il coniuge, i figli, genitori, fratelli, ecc, tuttavia, gli altri non possono renderci felici, anche quelli più vicini a voi. È vero in alcune famiglie.. una famiglia ben regolata può portare legittima felicità terrena, nell'arco della propria vita, e poi ci sono invece quelle famiglie che non sono ben regolate.
 

Ma anche nelle migliori circostanze, la vera felicità non viene da persone, luoghi o cose. La vera felicità può venire solo da un rapporto personale con Gesù Cristo, il Figlio di Dio. Essa deve venire da dentro di noi, non fuori di noi.
 

L'apostolo Paolo disse: Abbiate in voi lo stesso sentimento che già è stato in Cristo Gesù, (Filippesi 2:5)
 

Infatti chi ha conosciuto la mente del Signore per poterlo ammaestrare? Or noi abbiamo la mente di Cristo. (1 Corinzi 2:16) 
 

Paolo ha sofferto molto, ma ha vissuto la vera felicità. Osservate alcune delle sue sofferenze leggendo Secondo Corinzi capitolo undici, iniziando con il versetto ventitré. Poi leggete i seguenti versi: 
 

Non lo dico perché mi trovi nel bisogno, poiché io ho imparato ad accontentarmi dello stato in cui mi trovo. 
 

So vivere nella povertà e anche nell'abbondanza; in tutto e per tutto ho imparato a essere saziato e ad aver fame; a essere nell'abbondanza e nell'indigenza. 
 

Io posso ogni cosa in colui che mi fortifica.

(Filippesi 4:11-13)
 

Ovviamente la vera felicità è uno stato d'animo che può venire solo da Dio.. Non è qualcosa che produciamo o possiamo manipolare
 

Cosa ti rende felice? Sei davvero felice? Come ho affermato proprio all'inizio di questo articolo, se non si conosce personalmente Gesù Cristo, non si conosce la vera felicità. 
 

Molto di ciò che costituisce la felicità terrena è un gioco di prestigio, e il grande ingannatore, Satana, è dietro di esso. Poi di nuovo, molti godimenti della terra possono e ci portano legittima felicità terrena.. ma qui sta la prova. Possono sostenerci nei momenti difficili? 
 

Il peccato ha portato molte cose brutte in questo mondo. Siamo un popolo di peccatori e viene ricordato ogni giorno che la nostra ribellione contro Dio ha portato imperfezione in questo mondo che conosciamo. Tutto ciò è iniziato con i nostri ''genitori'', Adamo ed Eva, e continua oggi con noi. 
 

Quando le cose brutte accadono alle persone buone e cattive, che cosa è il fattore di sostegno? Possiamo equiparare la felicità con le cose brutte? Sì, possiamo. Guarda Giobbe. 
 

Satana ha tormentato Giobbe, con il permesso di Dio, e quindi Giobbe ha sofferto enormemente. Ha fatto soffrire Giobbe? Gli fece male? Fu in angoscia profonda? Fu confuso? Sì, gli accadde tutto quanto. Ora, egli era felice? Sì, lui era felice! Può sembrare stupido.. che dici? Pensate a questo. "La felicità" in Dio, è equivalente a duratura "pace interiore", a prescindere da quello che avviene nella nostra strada. 
 

Ecclesiaste 3:1-8 dice:
 

Per ogni cosa c'è la sua stagione, c'è un tempo per ogni situazione sotto il cielo: 
 

un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare ciò che è piantato, 
 

un tempo per uccidere e un tempo per guarire, un tempo per demolire e un tempo per costruire, 
 

un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per far cordoglio e un tempo per danzare,


un tempo per gettare via pietre e un tempo per raccogliere pietre, un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci, 
 

un tempo per cercare e un tempo per perdere, un tempo per conservare e un tempo per buttare via,
 

un tempo per strappare e un tempo per cucire, un tempo per tacere e un tempo per parlare, 
 

un tempo per amare e un tempo per odiare, un tempo per la guerra e un tempo per la pace. 
 

Anche se noi piangiamo la perdita di una persona cara, vi è ancora la felicità, in Dio Onnipotente. Anche se abbiamo avuto delle perdite tramite ciò che porta una tempesta nella nostra vita, vi è ancora la felicità in Dio Onnipotente. Anche se il nostro corpo sta cadendo a pezzi, il nostro spirito esulta in Dio. C'è un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per far cordoglio e un tempo per danzare e attraverso le grandi prove, possiamo essere felici fuori da tutto questo perché siamo in pace con Dio. 
 

"La pace interiore" è ciò di cui stiamo parlando! Solo la vera felicità di Dio può portare la pace eterna. Non possiamo ottenerla in qualsiasi altro modo. Questa è la vera felicità. 
 

Quando la gente cerca la felicità nelle persone, luoghi o cose, in realtà sono alla ricerca di "pace interiore." Vogliono "pace" all'interno della loro anima, ma "la pace interiore" non viene generata da niente dell'uomo. Essa può venire solo da Dio, ed Egli si offre liberamente attraverso il suo unigenito Figlio, Gesù il Cristo. 
 

Chiedo di nuovo.. Cosa ti rende felice? Sei davvero felice? Ora lasciate che vi chieda.. 

sei in pace con Dio? 

Dimora lì, la vera felicità!









Share |

4 aprile 2013


Voi dite: «Abbiamo concluso un patto con la morte, abbiamo fatto un’alleanza con lo Sceol; quando l’inondante flagello passerà, non giungerà fino a noi, perché abbiamo fatto della menzogna il nostro rifugio e ci siamo nascosti dietro la falsità».

Isaia 28:15
 
Stiamo entrando nella parte più calda della speculazione profetica, in un periodo in cui alcuni eventi portano con sé dei significati che ci debbono far riflettere. Ancora una volta le parole di Gesù ci debbono far riflettere: La mattina dite: “Oggi tempesta, perché il cielo rosseggia cupo!” L’aspetto del cielo lo sapete dunque discernere, e i segni dei tempi non riuscite a discernerli? (Matteo 16:3).

La misteriosa visita di Obama a Gerusalemme dal 20 al 22 Marzo che va sotto il nome in codice di “Unbreakable Alliance” ci offre l’occasione per cercare di identificare la roadmap verso Sceol (il falso trattato di pace e sicurezza).

Il logo ufficiale della visita del presidente Barack Obama in Israele, presenta strisce bianche e rosse che finiscono con la stella David per una “Alleanza Indistruttibile”.

Durante la visita, che dovrebbe tenersi tra il 20 e il 22 di marzo, il presidente degli Stati Uniti, così come annunciato da Shimon Peres, riceverà la massima onorificenza dello stato: la “Medal of Distinction”. Primo presidente in carica a ricevere la medaglia – nemmeno per il Nobel poteva vantare tale primato, dal 1906 nelle mani di Roosevelt – assegnata esclusivamente a individui o a organizzazioni che hanno dato un contributo alla società israeliana e all’immagine di Israele nel mondo. A spiegare le ragioni del conferimento lo stesso presidente israeliano: “Obama è un vero amico dello Stato di Israele, sin dall’inizio della sua vita pubblica. Ci ha sempre sostenuto in ogni momento di crisi. Nelle vesti di presidente ha offerto un contributo assoluto alla nostra sicurezza”. Medaglia e premi a parte la visita fa discutere, soprattutto perché il presidente USA, secondo quanto riportato dalla testata online The World Tribune, pare abbia chiesto a Netanyahu un dettagliato piano per il ritiro di Israele dai territori occupati della Cisgiordania. Il programma dovrà essere presentato proprio durante la visita che “non è un’opportunità per foto, quanto piuttosto lavoro sull’Iran e sullo stato palestinese”.Sempre secondo le fonte israeliana citata dal World Tribune, qualora Obama non ricevesse questa “tabella di marcia”, gli Stati Uniti procederebbero per il proprio conto per portare avanti un progetto di creazione dello Stato Palestinese entro il 2014. La situazione di difficoltà in cui si versa Israele oggi è visibile dal suo disperato bisogno di affermare un patto non rompibile con il suo alleato principale, gli USA. La visita in Israele del presidente degli Stati Uniti il prossimo 20-22 marzo, sà molti di Messia che si presenta con il tanto anelato patto di pace, mentre si assicura a Israele la sua sicurezza, ricevendo in cambio la più alta onorificenza mai concessa a un non israeliano. (Corretta Informazione, 22 feb.)

Ora notiamo questo. La tempistica dell’arrivo del presidente Obama a Gerusalemme coincide in modo incredibile con l’entrata trionfale di Gesù a Gerusalemme poco prima della Pasqua (5 giorni più tardi).

La coincidenza è sorprendente quando si pensa che, l’entrata del Messia avvenne a conclusione delle 69 settimane (7 settimane + 62 settimane = 69 settimane) della profezia di Daniele, per essere poi tolto di mezzo qualche giorno più tardi circa (Daniele 9:26). Ora, secondo il programma, Obama entrerà a Gerusalemme il 20 marzo, visiterà la spianata del tempio il 21 (cosa che fece anche Gesù). Quest’anno la Pasqua ebraica cade il 25, 2013.


In base alla tradizione rabbinica, il Messia giungerebbe in Israele durante una Pasqua ebraica. È deducibile quindi, che il futuro anticristo stipulerà il patto con Israele in un futuro periodo di Pasqua ebraica.


Coincidenza o sospetto?


Oltre a questa coincidenza c’è una cosa che fa destare ulteriormente il sospetto che entrambe le parti (Israele e USA) siano già pronte per aderire alla roadmap per Sceol (a quel percorso che li porterà a concludere l’ignobile trattato di pace e di sicurezza), quando si calcola che presidente Obama ricevette il premio Nobel per la pace il 9, ottobre 2009, esattamente 1260 giorni prima del 21 marzo. 9 ottobre + 1260 = 21 marzo. 
 
Ma cosa c’è di tanto incredibile in questo calcolo? Nel fatto che coincide esattamente con il primo periodo di 1260 giorni della profezia di Daniele.

Che messaggio c’è dietro questi 1260 giorni o 42 mesi o 3.5 anni? Sono solo un frutto di una coincidenza casuale o nascondono un messaggio per chi ha orecchi da udire?





consiglio: una volta entrati nel sito Sequenza Profetica.org, leggete con attenzione anche i seguenti articoli:

Passo dopo Passo verso il trattato - parte I, II, e III


Alleanza Indistruttibile







  

Share |

20 marzo 2013


fate estrema ATTENZIONE all'articolo seguente, perché contiene delle parole chiave! 

Le Scritture Bibliche su di esso sono inequivocabili!
 
''9 Egli rispose: «Va', Daniele, perché queste parole sono nascoste e sigillate fino al tempo della fine. 10 Molti saranno purificati, imbiancati e affinati; ma gli empi agiranno empiamente e nessuno degli empi capirà, ma capiranno i savi.''(Daniele 12:9,10) 
 
Daniele, il profeta di Dio ci dice bene che, queste parole rimarranno segrete o codificate per i malvagi! La domanda da porsi è: Chi sono i malvagi? La risposta si trova nella Lettera di Paolo ai Tessalonicesi e nel Vangelo di Giovanni come segue:
 
''9 La venuta di quell'empio avverrà per l'azione di Satana, accompagnata da ogni sorta di portenti, di segni e di prodigi bugiardi, 10 e da ogni inganno di malvagità per quelli che periscono, perché hanno rifiutato di amare la verità per essere salvati. 11 E per questo Dio manderà loro efficacia di errore, perché credano alla menzogna, 12 affinché siano giudicati tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma si sono compiaciuti nella malvagità! (2Tessalonicesi2:9,12)

"Chi crede nel Figlio ha la vita eterna, ma chi disubbidisce al Figlio non vedrà la vita, ma l'ira di Dio dimora su di lui." (Giovanni 3:36)
Gesù ha detto che è la verità!
 
"Gesù gli disse: Io sono la via, la verità e la vita: nessuno viene al Padre se non per mezzo di me'' "Giovanni 14:6
 
La verità della Scrittura si estende dalla Genesi all'Apocalisse rivelando il tempo e gli eventi di grande importanza per il genere umano da Adamo fino alla fine del millennio e oltre ...
 
Il verbo usato in Marco 13:23 con l'imperativo presente è una sorta di comando per ogni cristiano che attende il ritorno di Gesù nei termini descritti da Paolo a Tito: ''Aspettando la beata speranza e l'apparizione della gloria del grande Dio e Salvatore nostro, Gesù Cristo'' (Tito2:13)

Il versetto di Marco 13:23 esorta a rimanere vigili e in guardia perché tutto è predetto. Carissimi, è possibile rimanere in guardia, se ignoriamo ciò che è stato annunciato in anticipo ...??
 
nonostante la possibilità di errore sia sempre possibile, fino a quando gli eventi annunciati nella loro realtà o l'aspetto di questa realtà non sono stati compiuti, è opportuno APRIRE BENE GLI OCCHI, e credere che la imminente visita di Barack Obama in Israele non sia una visita semplicemente formale, ma che questa visita e ciò che la circonda, sia un adempimento della profezia biblica! inoltre una luce analitica su questo incontro spero che aiuterà chi non ha conoscenza della Parola di Dio, e sveglierà dal sonno i credenti meno attenti all'emozionante studio escatologico.
 
Alcune situazioni e profezia da considerare:
 
1) Il profeta Daniele, (in Daniele 9:27 KJV, Cei, Diodati..) ci comunica della stipula di un patto o di una forte ALLEANZA con molti per una settimana! Non dice che firmerà, ma che CONFERMERÀ un'alleanza! Una conferma richiede un impegno precedente!

2) Israele, nonostante la sua tensione con Obama, sembra pronto a ricevere come un principe importante!
 
3) Più impressionante ancora, è il fatto che questa visita avrà un nome in codice (Un codice è un segno segreto!) Ecco il codice; in Inglese: Unbreakable Alliance = Alleanza Indistruttibile, in Ebraico: Brit Amim = Alleanza dei popoli.
[confrontate i termini  presenti nella relativa scrittura per descrivere questo patto in Daniele 9:27 con il nome assegnato in codice]

4) La determinazione del sig. Netanyahu di non cedere mai alle pressioni straniere, sembra essere stata eliminata dal trasferimento di potere alla signora Tzipi Livni (*) (capo del partito centrista HATNUA) che unirà la coalizione con il partito del LIKUD-BEYTENU, e servirà come il ministro della giustizia e diventerà la testa del gruppo del governo israeliano nei negoziati con i palestinesi… la signora Livni si propone, sotto la domanda del sig. Netanyahu, di trovare una soluzione al processo di pace… tuttavia, le scritture sono chiare su questa pace: ''Essi curano alla leggera la ferita del mio popolo, dicendo: "Pace, pace", quando non c'è pace.'' (Geremia6:14) 
 
5) Israele ha creato un logo particolare per celebrare la visita del Sig. Obama! Accettato dai 2/3 degli elettori sulla scelta del logo, quest'ultimo contiene elementi delle bandiere americana ed israeliana. Questo logo ci mostra la bandiera americana SENZA alcuna stella rappresentante dei 50 stati dell'unione! Questo logo rappresenterebbe il piano dell'ELITE amministrativa degli USA di fare di questo paese un blocco unitario sotto la presenza di un solo leader distruggendo la struttura convenzionale e costituzionale dal 1776..?? La presenza di soldati nelle vie di vari stati con armi e di lunghi vagoni che trasportano centinaia di carri armati e attrezzature militari è una preparazione psicologica ad una nazione che ha perso lentamente, ma adesso a velocità grande, la sua libertà, la sua democrazia ed i suoi diritti costituzionali? Le parole chiave ebree che significano ''ALLEANZA CON MOLTI'' sembrano veramente adesso  la pronta conferma (dietro le quinte) della profezia di Daniele 9:27! Un patto, un'Alleanza con molti ("Louis Segond 1910") (E lui conferma il patto con molti per una settimana ... "KJV") Ricordate che questo è un codice!





6) Con Hamas che vuole dominare Gaza, Israele crede se questo diventasse il caso, che perderebbe la sua identità! Le cartelle dell'Iran, Siria, Hezbollah, rimangono decisioni inevitabili ed a brevi scadenze. La paura delle armi nucleari su entrambi i lati, il sostegno della Russia e del fanatismo islamico creano un grande vuoto e quindi la necessità di un portatore di pace, che sarà il benvenuto in un momento in cui il ''timing'' è al suo meglio ed è opportuno credere che questo momento è adesso manifesto!

7) Barack Obama: ''Salvatore'' e antiCristo? Aggiungete a questo che Satana è conosciuto come un copiatore, un imitatore di Dio, noi diciamo "la scimmia di Dio".
  • Ad esempio: Gesù entrò in Gerusalemme come Salvatore sei giorni prima della Pasqua ebraica! Obama entra in Israele il 20 marzo 2013 sei giorni prima della Pasqua ebraica (Giovanni 12:1), la Pasqua ebraica è il 26 Marzo 2013!
     
  • Gesù entra su un asino, simbolo della sua umiltà! (Matteo 21:5)

Obama è un democratico e il suo partito politico ha un asino come simbolo!
  • Nel 1995, Yitzhak Rabin è morto ucciso da uno dei suoi, un fanatico religioso, a Tel Aviv, in un discorso di raccolta patriottica! Otterrà un premio Nobel. Nel 2009 Obama riceve il Nobel per la Pace ... Che cosa ha fatto per meritarlo? (e nel momento in cui gli è stato assegnato è anche stato dichiarato che Obama ha ricevuto il premio non per ciò che ha fatto, ma per quello che farà.. !!)
Durante la sua visita a marzo 2013, Obama pronuncerà un discorso sulla pace in "Piazza Rabin." Che umiliazione per il popolo israeliano che ora è pronto per la partizione di Gerusalemme e pronto a fermare il "progetto di costruzione del tempio di Salomone"! Non avremmo mai potuto aspettarci così tante concessioni così in fretta e in silenzio. Se questa riunione generasse davvero questa conferma di pace che sarebbe la gloria del portatore, Obama, dobbiamo ricordare che allora ne conosciamo le fasi! Non ci sarà vera pace, perché si tratta di due mondi senza atomi adunchi e altro ancora, è inoltre opportuno ricordare che la profezia non si limita alle parole "... diranno pace e sicurezza, ma anche: ''..una subitanea rovina cadrà loro addosso, come le doglie di parto alla donna incinta e non scamperanno affatto'' ( 1Tessalonicesi 5:3)


CONCLUSIONE:
 
I giorni millenari della Chiesa sono scaduti, è giunto il momento di indagare i segni e gli elementi di prova ricevuti che saranno contrassegnati da SETTE ANNI DI TRIBOLAZIONE che precederà il ritorno fisico di Gesù Cristo ed è il momento di SVEGLIARSI E DARE L'ALLARME ad un mondo indifferente e inconsapevole del programma di Dio per l'umanità e il suo giudizio per ogni individuo che la compone (Atti 1:11; Apocalisse 7:11)
 
Vi ricordo che i sette anni della Tribolazione costituiscono la settimana restante delle prime 69 settimane di Daniele 9:24 che si basano sul principio di Ezechiele 4, che significa che un giorno è uguale a un anno!
 
Ricordate, inoltre, che Dio conosce tutte le cose prima che accadano e che ha già indicato che il cuore indurito del suo popolo ''fisico'' (Israele) sperimenterà tempi molto difficili, perché non ha ancora riconosciuto il Messia Gesù ed è esposto alle sentenze terribili ... (Isaia 29: 1-6)
 
Quando Israele avrà abbassato le braccia e si umilierà, allora e soltanto allora il Signore interverrà in suo favore. (Zaccaria 12:10) (Ezechiele 36: 22-31).

Gli eventi cosmici (asteroidi Russia, Cuba, San Diego), fenomeni mai visti in precedenza, le voci di rumori di guerre, gli scandali politici e religiosi del Vaticano, il deperimento della fede, sono segni già profetizzati nelle Scritture che ci mostrano che siamo arrivati alla fine del periodo di tempo assegnato per l'uomo sul pianeta e un'epoca sta per iniziare! Leggete le profezie di Daniele.

Vi invito inoltre a considerare che le Scritture annunciano 2.000 anni prima della loro realizzazione che gli uomini saranno segnati nella mano o sulla fronte con un marchio con proprietà elettroniche che riceveranno tutti coloro che vivono sulla terra , e che metterà sotto controllo tutti gli aspetti della loro vita da parte di un terribile organizzazione globale chiamata dai profeti di Dio: La Bestia, comunemente conosciuto meglio con il numero 666!


Vi invito ad assicurarvi di avere in mano un contratto di assicurazione per la vita eterna!

''Voi però state attenti; ecco, io vi ho predetto ogni cosa'' (Marco13:23)




La Visita di Obama in Israele ha un logo ufficiale

18 Febbraio 2013 -

GERUSALEMME - L'ufficio del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu vuole che la visita del Presidente degli Stati Uniti Barack Obama sia marcata come " Operazione Alleanza Indistruttibile".
 
"Il viaggio di Obama in Israele sarà gestito come un'operazione militare sotto tutti i punti di vista. La visita è stata anche denominata con un un nome in codice: Alleanza Indistruttibile (Unbreakable) in inglese e Brit Amim (Alleanza dei Popoli) in ebraico", ha commentato il quotidiano israeliano Haaretz. (A)

"Il Primo Ministro si è avvicinato con molte idee creative per la visita del Presidente degli Stati Uniti, ma il protocollo diplomatico combinato con cerimonie, discorsi e un pesante calendario di incontri ha reso tutte queste iniziative in gran parte irrilevanti .''

Il corrispondente senior di GlobalPost in Israele Noga Tarnopolsky ha detto che la rivelazione dei segnali del nervosismo di Netanyahu sull'operazione ''Alleanza Indistruttibile'' relativa al viaggio di Obama in Israele può essere percepita mediante i media.

"Penso che ora si possa dire che tutti sanno che la relazione Obama-Netanyahu non era molto felice", ha detto Tarnopolsky. "Netanyahu è stato indebolito dalle recenti elezioni, ed è molto probabile che riceverà Obama il 20 marzo senza un nuovo governo in mano. Egli ha disperatamente bisogno di questo viaggio per migliorare la sua posizione.''
 
Se tutto va bene, ha detto, questo potrebbe ripristinare la dichiarazione di Netanyahu come l'unico legittimo candidato come primo ministro.
 
"Ma Netanyahu e il suo team sono inclini a scomode gaffes in questo momento, e direi che" Operazione Alleanza Indistruttibile "è un segno che sono preoccupati che le cose non potrebbero seguire il corso desiderato , "ha detto Tarnopolsky.
 
Netanyahu ha vinto in un modo più debole del previsto alle elezioni di Gennaio. Nel periodo prima delle elezioni americane di Novembre, Netanyahu è stato visto come favorire il candidato repubblicano Mitt Romney per il presidente (B), e Obama e Netanyahu hanno avuto rapporti tesi fin dall'inizio della presidenza Obama.
 
L'ufficio del presidente israeliano Shimon Peres ha detto Lunedi che Obama riceverà la Medaglia Presidenziale della Distinzione a Marzo, secondo il Guardian.(C)
 
questo riconosce a Obama il "contributo unico e importante per rafforzare lo Stato di Israele e la sicurezza dei suoi cittadini".
 
La pagina ufficiale di Facebook del Consiglio dei Ministri contiene tre scelte di loghi per rappresentare la visita di Obama: (D)

Anche se il governo non ha confermato la data della visita, i media israeliani hanno riferito che sarà il 20-22 marzo, secondo l'agenzia France Presse. La Casa Bianca ha ribadito che Obama non porta alcuna proposta di pace con sè nel suo viaggio. (E)

Netanyahu ha detto Domenica che i suoi colloqui con Obama si concentreranno sul programma nucleare dell'Iran, sulla Siria e i colloqui di pace con i palestinesi.


http://www.globalpost.com/dispatch/news/regions/middle-east/israel-and-palestine/130218/obamas-visit-israel-gets-official-logo



Note:

 http://pleinsfeux.org/la-visite-dobama-en-israel-a-un-logo-officiel/

(A) http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/netanyahu-seeks-broad-coalition-to-push-forward-israeli-palestinian-peace-talks.premium-1.504138

(B) http://abcnews.go.com/Politics/OTUS/netanyahu-obama-backing-romney/story?id=17289324

(C) http://www.guardian.co.uk/world/2013/feb/18/barack-obama-israel-presidential-medal-distinction

(D) https://www.facebook.com/HEBPMO

(E) http://www.google.com/hostednews/afp/article/ALeqM5hZ_WkQC1_AhCJR5bnfLYszXx683A?docId=CNG.e64b6c2231d80ddf57e8e10768919244.31

(*) http://www.huffingtonpost.it/janiki-cingoli/israele-accordo-netanyahu-livni-la-mossa-del-cavallo_b_2739861.html?utm_hp_ref=italy

http://www.cipmo.org/editoriale/2013/mossa-cavallo-livni-netanyahu-israele.html

http://www.cipmo.org/news/2013/obama-stato-palestinese-entro-2014.html


N.B. Per gli aggiornamenti sugli articoli e le ultime notizie andare in Home Page o fare una ricerca sul sito tramite le etichette relative e sulla etichetta ''Islam''.







 

Share |
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |