30 agosto 2013



Tutto quello che stiamo apprendendo dai notiziari televisivi ruota intorno alle modalità con cui Obama, nel tentativo di impedire ad Assad di far uso di armi chimiche, debba inviare i militari in Siria e creare una zona di interdizione al volo. Ma se si esaminano attentamente i video, si scopre che la verità è ben diversa, cioè che non è stato Assad a far uso di armi chimiche sui civili innocenti come viene riportato, perché l’area da dove queste armi sono state impiegate si trova in una zona di Damasco non sottoposta al controllo e potere di Assad.
 
La verità è che i ribelli (terroristi Islamici) sono disposti a fare qualsiasi cosa pur di coinvolgere  gli USA e Israele nel conflitto contro Assad! Il loro proposito è quello di prendere il comando della Siria alla maniera dei fratelli musulmani d’Egitto. Per raggiungere il loro obiettivo possono contare su Obama, il quale sarà sempre disposto ad offrirgli il suo aiuto.


Anche al-Qaida ha lanciato (contemporaneamente) quattro missili su Israele con l’intento di coinvolgerlo nel conflitto. Israele non è caduto nella trappola dei suoi nemici e la provocazione non ha sortito gli effetti desiderati, anzi, il Libano ha ricevuto in cambio una sonora riposta, subendo pesanti contro offensive nell’area dove i terroristi avevano lanciato i missili. Ciò è stato possibile grazie a una migliore intelligence israeliana stanziata in Siria.


Un’altra cosa che sta emergendo è il totale controllo e manipolazione dei media convenzionali che, come Obama, stanno facendo tutto il possibile per celare la verità dei fatti alla platea mondiale, ad esempio, quando non si schierano prendendo posizione nei confronti di chi commette fratricidio in nome di una falsa religione che istiga alla morte, al fanatismo e all’antisemitismo. Questo è l’inganno dei mass media. Non riescono a comprendere la realtà dei giorni in cui viviamo. Non riescono a vedere l’Ismaele nascosto dietro i movimenti musulmani di liberazione nazionale.


In Genesi 16:12 leggiamo che, “egli sarà tra gli uomini come un asino selvatico; la sua mano sarà contro tutti, e la mano di tutti contro di lui; e abiterà di fronte a tutti i suoi fratelli“. Ciò a cui stiamo assistendo in Egitto, Libano e Siria (attraverso le decapitazioni e la legge della sharia) conferma la testimonianza delle Scritture.


Sul fronte Israele, per chi ha gli occhi aperti è facile intravedere ciò che Obama e Kerry stanno cercando di fare. Vogliono portare Israele alla sua distruzione e l’unico modo per farlo è la soluzione due stati per due popoli.

Non possiamo più credere a tutto quello che raccontano i media convenzionali perchè sono manipolati e la prova di questo è il modo in cui considerano e sostengono Obama. Anche se al momento non è lui l’attore principale, rimane comunque al centro dei riflettori mediatici. Prima o poi cominceremo a vedere cosa rappresenta e perchè.


La parola profetica di Dio si compirà, anche se i mass media, Obama o il diavolo in persona dovessero opporvisi.














Share |

1 commenti:

Giona ha detto...

Intesa con l’Iran, Israele furioso: «Minaccia la nostra sopravvivenza». Rohani: «È un giorno storico»

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2015-04-03/israele-respinge-l-accordo-l-iran-minaccia-nostra-sopravvivenza-133936.shtml?uuid=ABApC4JD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

blogger templates |